sabato, novembre 18, 2017 00:45

Wear And Tear & Thanatos – Everything was destroyed, the end is near (Split, 2012)

Doppio split italiano per due one man band, di relativamente recente fondazione: Wear And Tear e Thanatos.
Ad aprire la release, due brani di notevole durata, nati dalla mente di Dave, unico membro dei Wear And Tear, già noto per la sua militanza nei più noti Deadly Carnage. Entrambe le tracce, oltre il quarto d’ora, denotano una certa maturità del progetto, capace di dar vita ad un drone interessante e profondo, ma con la tendenza a diventare a tratti ripetitivo, lasciando l’ascoltatore alla ricerca di un punto minimo di svolta, che invece non giunge. Un combo che merita comunque un ascolto, in particolare per quanto riguarda il brano “Violence”.
A seguire, ben quattro brani di Thanatos, fondatore dell’omonimo progetto solista. L’ambiziosa band, che offre tematiche ispirate a H.P. Lovecraft e annovera, tra le proprie ispirazioni, i Tangerine Dream, fa in questo split il proprio debutto assoluto. I quattro brani qui presentati, che condividono delle intro in medias res e una qualità di suono mediocre, che penalizza le tracce soprattutto nei (pochi) cambi di ritmo, non riescono pienamente a convincere, soprattutto per una certa mancanza di originalità che li pervade nella loro interezza. C’è certamente da considerare che, come detto, si è di fronte ad un debutto, ma ci sono ancora numerosi aspetti su cui è necessario lavorare.

Recensione a cura di: Akaah

Giudizio complessivo: 6,5/10

Tracklist

Wear and Tear:
1. Hidden In The Dark
2.Violence

Thanatos:
1. Beyond The Wall Of Sleep
2. From The Depth, A Monolith
3. The Blind And Idiot God’s Dancing
4. Lost (A Gloomy And Chilly Haze From Elders’City)

Comments are closed.