sabato, ottobre 16, 2021 11:40

We Are the Damned – Holy Beast (2011)

Dal Portogallo ecco pioverci addosso 50 minuti di diabolico, cattivo, sano Crust-Hardcore Death’n Roll, aggiungerei anche una dose di Punk, quello proposto dai We Are the Damned in questo loro secondo full lenght. Sono convinta nel dire che l’abbandono del gruppo da parte della cantante Sofia Laureiro, abbia creato le condizioni per le quali la band sembra aver dato spazio ad una più marcata forma di aggressività, sia nel sound che nel cantato, grazie anche all’apporto dello scream, a tratti acido,  di Ricardo Carreia, ma lasciando alcuni brevi spazi alla melodia e a parti più rallentate, più che altro intermezzi, tutto il resto corre alla velocità della luce.
Pur contenendo ben 14 tracce, la durata delle stesse non è mai eccessiva, se escludiamo i 9 minuti ed oltre di Lucifer VIP (Chapter II), comunque l’intero album scivola via velocemente e coerentemente  senza mai incorrere in zone morte. Tra i brani che metterei in evidenza, a parte la già sopracitata Lucifer VIP, Serpent e la bonus track Neo Pigs anche se tutti i brani si mantengono su un buon livello, senza farci urlare al miracolo, ma in grado di soddisfare le esigenze degli appassionati dei diversi generi estremi che si trovano qui piacevolmente amalgamati.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 7/10

Tracklist

1. The Anti-Doctrine
2. Serpent
3. Throne of Lies
4. Devorador Dos Mortos
5. Christian Orgy
6. Diogo Alves 1841
7. Atrocity Idol
8. Summon the Black Earth
9. Viral Oration
10.The Glorious Grisly
11.Vengeance Havoc
12.Raping the Law of the Land
13.Lucifer VIP (Chapter II)
14.Neo Pigs

Comments are closed.