lunedž, agosto 20, 2018 03:21

Tsjuder – Legion Helvete

Una band di Oslo, tanto facepainting, pose (poco) inquietanti e testi in solo norvegese. Sembra lo stereotipo di molte scadenti band underground che affollano la scena europea contemporanea. In questo caso la situazione è leggermente diversa, ma il risultato è lo stesso: una produzione mediocre.
Eppure dai Tsjuder si potrebbe aspettare molto di pi√Ļ. D‚Äôaltronde per√≤, il terzetto scandinavo ci ha abituato ad una discografia con alti e (molti) bassi, di certo non aiutata da una line-up tormentatissima. E quindi ecco qui, una release che poco ha davvero da commentare: strumentale limitato al dialogo chitarra-batteria, con la grazia di qualche sporadico assolo, e un ritmo costante, che si aggiunge alla voce di un Nag appena ritornato nella band e presumibilmente non troppo entusiasta, visti i vocals in straripante growl, non molto ricco di modulazioni.
Di certo, dopo il ‚Äėbotto‚Äô di ‚ÄúDesert Northern Hell‚ÄĚ e ben 5 anni di pausa, ci si poteva aspettare davvero un album diverso.

Recensione a cura di: Akaah

Giudizio complessivo: 6/10

Tracklist

1.The Daemon Throne
2.Fra en Råtten Kiste
3.Dau√įir
4.Voldsherskeren
5.Slakt
6.Black Shadows of Hell
7.Blod og Aske
8.Vårt Helvete

Comments are closed.