martedž, settembre 26, 2017 21:40

Tribulation – The Formulas of Death (2013)

E’ strano pensare di dover recensire un disco di classico Death Metal….e trovarsi di fronte ad un genere totalmente nuovo. Chi ha avuto l’occasione di ascoltare l’album precedente degli svedesi Tribulation, Horror, sicuramente attendevano un seguito, se non simile, per lo meno attinente al genere, invece no, ma credetemi, per quanto molti rimarranno delusi dall’attesa, questo album √® geniale. Un album che esce dagli stereotipi di qualsiasi genere, ma che allo stesso tempo, si avvale di tutti, Metal e no. Per quanto abbia dell’incredibile una svolta cos√¨ radicale, quello che appare pi√Ļ evidente √® l’approdo ad un lido sconosciuto e intrigante, che desta curiosit√† e meraviglia, anche per la capacit√† della band di avventurarsi su un percorso intricato e complesso, da cui ne escono, a mio avviso, vincitori, soprattutto per aver saputo dosare ogni singola ‚Äúcontaminazione‚ÄĚ, producendo una base sonora ben amalgamata, coinvolgente e decisamente innovativa. The Formulas of Death potrebbe essere paragonato ad un recipiente in cui affluiscono equamente, le diverse essenze dell’estremo e di qualcosa di pi√Ļ antico, in cui il risultato, √® l’essenza pura dell’orrore e del male, reso pi√Ļ appetibile e facilmente assimilabile, ma inesorabilmente letale, una nuova potente e subdola arma di distruzione di massa. Disco decisamente consigliato.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 8,5/10

Tracklist

1. Vagina Dentata
2. Wanderer in the Outer Darkness
3. Spectres
4. Night
5. Suspiria de Profundis
6. Through the Velvet Black
7. Rånda
8. When the Sky Is Black with Devils
9. Spell
10. Ultra Silvam
11. Apparitions

Comments are closed.