giovedě, novembre 21, 2019 09:32

This Station of Life – Antithetic (Demo, 2011)

Prima release discografica per questa one-man band, demo prodotto dall’etichetta americana Colloquial Sound Recordings in edizione limitata di cento copie in tape verde.
Master, mente e braccio del progetto, si occupa di ogni cosa : dai testi, alla composizione, passando per la realizzazione vocale e strumentale.
Il genere proposto dal progetto statunitense è un black metal classico ma molto particolare, c’è anche molta atmosfera; mentre per quanto riguarda le tematiche liriche principali si va dall’ansia all’incertezza.
Il demo si intitola antitetico, ovvero : in contrasto, in antitesi, discordante; e per onorare il nome del progetto e del demo, le composizione raccolte nella demo tape sono senza titolo, creando così la prima peculiarità del lavoro.
“ 1  “ la prima traccia della release si apre con un’interessante linea di basso, che viene via via seguita da batteria, chitarra e scream vocals. Siamo di fronte ad una traccia particolare e accattivante che ha come suo unico neo quello di terminare troppo presto (la durata totale del brano non supera il minuto e mezzo).
“ 2 “ si prosegue con il secondo episodio; buoni gli arpeggi iniziali, che creano l’atmosfera necessaria per l’arrivo di batteria e scream vocals. Grande lavoro di Master che riesce nell’impresa di disegnare una traccia profondamente diversa dalla precedente pur non stravolgendo l’opera.
“ 3 “ malinconici arpeggi strumentali aprono le danze per questo terzo capitolo del demo. L’atmosfera è rarefatta e deprimente; sapiente la batteria, l’incedere doom e le raggelanti scream vocals fanno il resto, regalando all’ascoltatore una piccola gemma nera.
“ 4 “ il quarto capitolo si apre con una struttura dissonante, costruita alla grande dall’artista statunitense; eccellente la batteria, semplici quanto efficaci le partiture di chitarra e basso. Scream vocals vere protagoniste nel raccontare delle liriche mai banali.
“ 5 “ ed eccoci giunti al quinto e ultimo capitolo del demo; sapiente costruzione sonora con dei riff chitarristici assolutamente perfetti che, insieme a basso, batteria e scream vocals completano l’opera al meglio. Siamo di fronte a una delle migliori composizioni del demo; un’autentica gemma nera che chiude la release nel migliore dei modi.
Buon demo che mette in luce le potenzialitĂ  del progetto americano, sono curioso di ascoltare i prossimi lavori per prendere una decisione definitiva sul valore globale dell’opera di Master e del suo progetto This Station of Life.
Per ora non mi resta che consigliarne l’ascolto agli appassionati di sonoritĂ  oscure.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1. 1
2. 2
3. 3
4. 4
5. 5

Comments are closed.