sabato, ottobre 16, 2021 12:34

The Foreshadowing – Second World (2012)

Attesissimo ritorno quello dei romani The Foreshadowing che, con “Second World”, si confermano una delle realtà più interessanti e qualitativamente considerevoli del nostro Paese.
Le atmosfere presenti in quest’album, ben valorizzate da una buona registrazione, sono probabilmente l’aspetto che per primo salta all’occhio fin dal primo ascolto: molto auliche, sinfoniche senza esagerare, evitando così un’inopportuna overdose di tastiera. Ad aggiungere un’ulteriore carica ai brani, entrano in gioco i vocals di Marco Benevento, d’un clean possente ma mai aggressivo, in grado di rendere questa produzione molto elegante e ricercata, e di non far rimpiangere il ruolo quasi sempre secondario delle chitarre, capace probabilmente di far storcere il naso ai puristi ma che, per questa release, sembra essere stata una scelta appropriata e adeguata all’alto livello di originalità mantenuto dalla band per l’intera durata di  “Second World”. Davvero un album da non perdere, certamente uno dei migliori di quest’anno per quanto riguarda la scena italiana.

Recensione a cura di: Akaah

Giudizio complessivo: 9/10

Tracklist

1. Havoc
2. Outcast
3. The Forsaken Son
4. Second World
5. Aftermaths
6. Ground Zero
7. Reverie Is A Tyrant
8. Colonies
9. Noli Timere
10. Friends Of Pain

Comments are closed.