martedì, settembre 26, 2017 21:41

Stilla – Till stilla falla (2013)

Full length d’esordio per gli svedesi Stilla e, senza alcun ombra di dubbio, una delle migliori release dell’anno appena trascorso nell’ambito del genere Black Sperimentale…ma non troppo. Till Stilla Falla è la dimostrazione che il Black Metal potrebbe intraprendere una strada meno viscerale e più cerebrale, pur rimanendo l’espressione di una rabbia insita nell’anima o esasperata nel corpo, sta consapevolmente scivolando verso sonorità meno monolitiche, decisamente più fluide e perché no, più armoniche per quanto a tratti dissonanti, epiche ma mai barocche. Un album cattivo, ma mai esasperato o esagerato, ben studiato e di conseguenza equilibrato, privo di noiosa linearità; anche la parte vocale non lascia indifferenti, ne scream ne growl, ma una voce ruvida e potente che riesce a dare quel tocco di personale  malignità ai brani. Più lo ascolto e più mi piace, detto questo, evito di aggiungere altro, se non il fatto che lasciarsi sfuggire quest’album, è per me inconcepibile.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 8,5/10

Tracklist

1. Tidlösa vindar
2. Aldrig döden minnas
3. Askormen
4. Hinsides dagen
5. Allt är åter
6. Till stilla falla

Comments are closed.