sabato, ottobre 16, 2021 11:14

Serpent ov Old – Poison Pure Suicide (Ep, 2012)

Prima release, auto-prodotta, per il combo americano Serpent ov Old.
Un Ep che è stato rilasciato dall’etichetta Vanity di proprietà del mastermind del progetto (Schatz) in edizione limitata e numerata mano in seicentosessantasei esemplari.
Questa la formazione del progetto statunitense : Schatz – voce, chitarra, basso, programmazioni; Lawrence Wallace – chitarra; Jesse Beahler – batteria; Matt Kapa – voce
Il gruppo americano ci propone un black metal tirato ma al contempo melodico.
Dal punto di vista lirico, le tematiche più ricorrenti parlano di rituali non ortodossi e diavolerie similari.
“ This Insidious Gospel “ la prima composizione del disco, già dai primi secondi, fa ben intendere lo stile del combo americano. Notevole la struttura ritmica, eccellenti gli inserimenti chitarristici, buone le scream vocals (seppur paiono un pochino schiacciate dalla produzione che non agevola il suono). In alcune parti, complice la produzione eccessivamente low-fi non è possibile apprezzare al meglio lo sforzo partorito dal progetto statunitense. Tracia che rimane comunque godibile, anche grazie alle numerosissime variazioni stilistico-compositive che donano maggiore longevità al tutto.
“ Disdain Ov Existence “ naturale continuazione del brano precedente, splendido il riff portante, notevole la costruzione sonora (peccato solo per la produzione, veramente non all’altezza di quanto proposto dal combo americano). Traccia che in poco più di due minuti riesce nell’ardua impresa di raccontare in estrema sintesi l’essenza del disco.
“ Banished “ Composizione tirata, violenta e distruttiva con dei pregevoli inserimenti chitarristici che sono la vera arma in più del progetto americano. Non mancano numerose variazioni stilistiche e cambi di tempo che alimentano longevità e bellezza d’insieme. Peccato per la produzione estremamente fiacca che penalizza notevolmente il tutto.
“ Poison Pure Suicide “ l’ultima traccia del lotto è la title-track dell’opera e chiude alla grande il lavoro del combo americano.
Una buona prima release, che mette in luce pregi e difetti del progetto; fra i difetti più evidenti la produzione troppo raw che non rende giustizia all’operato del combo in parecchi circostanze.
Attendo fiducioso nuovi sviluppi artistici.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 7/10

Tracklist

1. This Insidious Gospel
2. Disdain Ov Existence
3. Banished
4. Poison Pure Suicide

Comments are closed.