domenica, novembre 19, 2017 21:33

Riluttanza – Riluttanza (2011)

Chi conosce la Sardegna, sa che è una terra ricca di profondi contrasti, gli stessi che ne glorificano la sua natura fatta di paesaggi brulli e spazzati dal vento, aspri e a volte inospitali alternati ad altri di rara e impareggiabile bellezza e armonia; è da questa terra affascinante, dalla storia millenaria e   ricca di misteri,  che arrivano i Riluttanza, e il loro primo omonimo full lenght, interamente autoprodotto, sembra volerne svelare uno tra i tanti : la parte più nera e oscura del suo cuore pulsante. Le loro origini risalgono al 2005 e finalmente, con all’attivo un demo del 2007, dopo varie vicissitudini e cambi di line up, la band sembra aver trovato la giusta dimensione nel proporre una musica che spazia dal Death al Trash fino ad arrivare al Black Metal, senza propendere mai troppo per uno o l’altro genere, ma riuscendo a creare il giusto mix capace di coinvolgere l’ascoltatore. Cambi di tempo e di atmosfere si alternano coerentemente dando il giusto spazio a sonorità pesanti e sofferte rese credibili da una parte vocale appassionata e a tratti tragica, ad altre più melodiche, a volte quasi sinfoniche, arricchite da un piccolo tocco di classe, anche se breve, nella forma più armonica di un cantato femminile.
Tra i 9 brani presenti nell’album, potremmo mettere in evidenza Inner Ego, Deny your God e Revenge, ma sono tutti di buon livello. E bravi Riluttanza, forse non avranno portato eclatanti novità, o non ci faranno urlare al miracolo, ma possiamo tranquillamente affermare che sono riusciti a portare una motivata speranza nel futuro del genere estremo del nostro Paese.

Recensione a cura : Blackraven

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1. Scream of Agony
2 .Melancholy
3. Torment
4. Insomnia
5. Deny Your God
6. Revenge
7. Desire of Illusion
8. Inner Ego
9. Vision in Black

Comments are closed.