sabato, ottobre 16, 2021 11:13

Odal / Sõjaruun – Split (2009)

Split in vinile sette pollici edito dalla  Black Devastation Records in 500 copie di cui le prime 100 in vinile grigio mentre le 400 nel classico vinile nero.
Nella prima facciata del vinile troviamo gli storici Odal.
Il combo tedesco reduce dal glorioso full “Zornes Heimat” e da una carriera costellata di gemme imprescindibili nel panorama del pagan black metal, ci regala, anche per questo split, un immensa perla nera.
La line-up del gruppo tedesco è la seguente : Taaken – voce, chitarre; Grroll (C.K.) – batteria; Wolfhetan – basso.
“ Veitstanz “ l’ascoltatore viene sorpreso dalla carica di potenza sprigionata dal combo tedesco. Meravigliosa la loro visione di pagan black metal. Splendida la tecnica e ottimo il songwriting. Strepitosa la struttura compositiva e gli splendidi inserimenti chitarristici realizzati con abilità estrema da  Taaken mentre esegue scream imperiosi e marci. Non possono mancare cambi di ritmo repentini, stacchi e conseguenti ripartenze di puro black metal tirato a mille condito dalla solita melodia distorta creata dagli inserimenti chitarristici e dalle profonde trame ritmiche di basso.  La composizione è un’autentica cavalcata di puro pagan black metal feroce e rimane tale per oltre tre minuti. Superata questa parte troviamo uno splendido stacco realizzato con chitarra acustica seguito, subito dopo, da una ripartenza assassina di puro black metal old-school. Meravigliosa la produzione grezza e fottutamente in your face. Brano strepitoso che finisce in un elegante sfumato.
Finita la splendida esecuzione degli Odal è la volta degli estoni Sõjaruun.
Gruppo underground molto giovane. Si formano nel 2007 e già dall’anno successivo sono attivi con il primo Ep.
E’ passato solo un anno da allora eppure le differenze stilistico-compositive sono nette.
Il gruppo è maturato moltissimo e ci regala un’ottima traccia di black metal fortemente tinteggiato di folklore oscuro estone, anti cristianesimo e paganesimo.
Questa la line-up del progetto : Oliver – voce, chitarre; Sander – basso, backing vocals; Thon – batteria.
“ Tumehall “ Dopo un’introduzione epica parte il pezzo e veniamo travolti dalla potenza esecutiva del gruppo estone. Splendida la prova vocale di  Oliver, devastante dietro il drumset Thon. Passano due minuti ed il brano diventa di colpo più lento e armonioso. Notevoli gli inserimenti chitarristici e il senso ritmico del basso. Superata abbondantemente la metà del tempo il brano torna ad essere potente ed epico. Ottimo pezzo che chiude il disco alla grande.
Split che mette in risalto le qualità dei due pagan black metal act.
Ancora una volta i tedeschi Odal per quanto riguarda questo genere musicale si dimostrano veri maestri. Attendo impaziente il nuovo album.
Molto buona anche la prova degli estoni Sõjaruun che hanno dalla loro un ottimo potenziale.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio Complessivo : 8/10

Tracklist

Odal
1.Veitstanz

Sõjaruun
2.Tumehall

Comments are closed.