sabato, novembre 18, 2017 19:35

Nokthe – Universo Inverso (2011)

Nuovo lavoro per i nostrani Nokthe, nuovo full, intitolato Universo Inverso.
Come sempre vi invito a visionare il sito ufficiale del combo italico  per scaricare l’intera discografia scaricabile gratuitamente in formato mp3.
Chiariamo subito una cosa, i Nokthe sono tornati a loro modo, ovvero crudi, diretti, potenti, con una produzione in your face ma con un qualcosa in più questa volta; si tratta di un suono spaziale, mistico, onirico che introduce l’ascoltatore in una dimensione parallela.
Ma prima di raccontarvi traccia per traccia le atmosfere e le liriche di questo splendido nuovo lavoro vi ricordo la formazione del gruppo.
La line-up dei Nokthe è la seguente : MNotte (voce, chitarra, musiche e testi) e The Voice of Dagon (batteria virtuale e synth analogici).
Le tematiche questa volta spaziano dalla misantropia all’universo passando per i viaggi astrali.
“ Alieno Dna “ introduce al meglio l’ascoltatore nel mondo mistico e “spaziale” del combo marchigiano.
“ Cosmo Di Potere “ la prima vera e propria traccia del lotto è perfettamente nello stile Nokthe; anche se, colpisce fin dalle prime battute una produzione diversa, più orientata al metafisico oltre al solito caos assoluto partorito dalla geniale mente di MNotte, splendido il lavoro chitarristico, così come interessantissimi i synth analogici usati da  The Voice of Dagon che rendono la traccia unica nel suo genere. A chiudere alla perfezione il cerchio : un testo poetico, e la classica, splendida distorsione usata sulla voce in scream.
“ Oltre Le Stelle “ un testo che definire poetico è poco; questi gli splendidi versi declamati in scream da MNotte : “Oltre le stelle vedo mio padre, oltre la terra sento mia madre,  non esistono mura nella mia visione, non ci sono catene per il mio spirito”. Testo fra la poesia e la metafisica, musica in bilico fra il black metal e l’avanguardia e il risultato finale è perfetto.
“ Universo Inverso “ la title-track dell’opera è un perfetto mix di quanto fin qui fatto dai Nokthe nelle precedenti release discografiche e del nuovo corso del combo. Una miscela perfetta di black metal primitivo, ruvido e violento unito a delle splendide atmosfere spaziali. La struttura musicale è condita dalle sapienti scream vocals di MNotte.
“ Costellazione Unica “ ecco la traccia più ambiziosa mai partorita dal combo nostrano. Oltre dieci minuti di folli esperimenti fra l’avanguardia, il black metal ed atmosfere metafisiche e spaziali. Il testo dona al brano quel quid in più che lo rende unico. Durante lo scorrere della traccia non mancano cambi di tempo e ritmo che donano longevità alla traccia senza comunque snaturare la sua vera essenza. Splendido il lavoro chitarristico presente nel brano.
“ Viaggio astrale “ “Nella partenza spogliata di materialismo, nella coscienza di un ritrovato percorso, nel viaggio astrale della perfezione, abbraccio il richiamo del futuro destino”. Questa la splendida lirica del brano, poesia allo stato puro. Ancora una volta il buon MNotte, con il pregevole aiuto di  The Voice of Dagon, ci regala una composizione di pura arte nera.
“ Azzurra Celestia “ Ennesima traccia perfetta che dona ulteriore bellezza al disco, pregevolissima la struttura strumentale (con un’attenzione particolare al grande lavoro chitarristico di MNotte); ottima la sezione ritmica fra synth analogici e batteria virtuale abilmente programmata da The Voice of Dagon; il tutto accompagnato, come sempre, da una pregevolissima lirica.
“ Caos In 3d “ outro strumentale, ultima traccia del disco, come ci suggerisce ampiamente il titolo si tratta di puro caos digitale che chiude l’album veramente alla grande nella sua insana follia sintetica.
Questo sarà l’ultimo full-length del duo, seguito nel 2012 dall’ultimo lavoro discografico, un demo che sarà intitolato Ultima Marcia.
Inutile ricordare quanto abbia fatto il progetto per l’underground italico e dopo una carriera costellata di grandi lavori discografici, l’ultimo full-length non poteva che essere una delle migliori release in senso assoluto.
Ennesimo esempio di stile da parte di uno dei progetti più interessanti della nostra penisola.
Come ho avuto ampiamente modo di dire : testi poetici e metafisici al tempo stesso, songwriting perfetto e grande distorsione sulla voce in scream. Il sound spaziale che dona ulteriore longevità alla tracce.
Ancora una volta il combo marchigiano non delude e regala agli attenti fruitori dell’underground nero un pregevole oggetto di culto.
Onore.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 8,5/10

Tracklist

1. Alieno Dna
2. Cosmo Di Potere
3. Oltre Le Stelle
4. Universo Inverso
5. Costellazione Unica
6. Viaggio Astrale
7. Azzurra Celestia
8. Caos In 3d

Comments are closed.