sabato, novembre 18, 2017 09:52

Nokthe – Arte Proibita (2010)

Il ritorno del combo marchigiano non si è fatto attendere in questo 2010.
Il duo infatti ha rilasciato ben due lavori : Questo full-lenght ed un Ep di quattro tracce, denominato Narcotico Senso.
I due lavori sono completamente differenti così l’ascoltatore non si perde dietro alla solita quantità di dischi prodotti ma viene rapito dalla qualità e dalla differenza dei due lavori.
Ancora una volta il lavoro è stato registrato e mixato al Demo.n Studio, la cover è stata realizzata dall'(in)Dipendenze Studio e la line-up è sempre la solita:
MNotte : musica, testi, chitarre e voce; The Voice of Dagon : batteria virtuale / chitarra sette corde.
“ Resistenza Continua “ si parte subito con una introduzione che è una vera e propria dichiarazione di intenti. La “musica” proposta dal duo è un insieme di rumori sintetico-horrorifici particolarmente disturbanti che traghettano l’ascoltatore nella successiva traccia.
“ Calice Di Sacrificio “ dopo un veloce momento introduttivo si entra nel vivo del brano con una ferocia esecutiva di rara potenza. La fitta trama musicale opprime l’ascoltatore che viene completamente risucchiato nell’atmosfera creata dal duo nostrano. Splendide le vocals, eccellente il testo-poesia, come sempre di rara intensità. L’incedere del brano è molto violento. Ottima la batteria virtuale di  The Voice of Dagon così come eccelsa è la scelta vocale di MNotte. Il calice di sacrificio decantato con voce ferma e potente da MNotte risplende in tutta la traccia. Splendida testimonianza di vera arte nera italiana.
“ Mosche Bianche Nello Sciame Nero “ Ritmo forsennato, incedere devastante, grande l’uso della drum machine così come la costruzione strumentale del brano. Il testo-poesia di MNotte è come sempre pieno di riferimenti ermetici (e non) ed il risultato finale è grandioso. L’amalgama sonora è letale e marcissima. Molto belli gli inserimenti ed i riff chitarristici.
“ Arte Proibita “ la title-track dell’album è una composizione che si distacca dal noise-black della precedente e ci trasporta verso altri lidi. Riff chitarristici intricati, complessi e personali colorano di nero pece la traccia; dopo pochi istanti possiamo ascoltare il testo-poesia di MNotte che declama : “Nella pura estasi di momento nell’ombra, nella realizzazione di una libertà naturale, nella ricerca di un perfetto essere io, nell’arte proibita di una vita fantasma”. Testo veramente eccelso che si fonde a meraviglia con una struttura ritmica sublime. Ottimo il finale in sfumato che dona ulteriore eleganza alla traccia. Senza dubbio il miglior pezzo dell’intero album.
“ Maschera Alchemica “ Splendida introduzione creata sapientemente da un bel giro di chitarra. Dopo pochi secondi ci ritroviamo immersi nella composizione grazie alla drum-machine e al testo poetico realizzato e declamato con un grande scream da MNotte. A metà brano ritroviamo il bellissimo giro chitarristico, realizzato con gran gusto e ottima tecnica strumentale. Un brano veramente particolare con un contrasto continuo fra melodia e violenza.
“ Onirica Agonia “ Ritmo serrato rafforzato dalla batteria virtuale, dagli strumenti distorti e dalla voce in scream sapientemente accentuata dalla solita maschera antigas di MNotte che rende il tutto ancor più nero. Stavolta la lirica è piena di negatività e misantropia la sintesi estrema dell’essenza del combo nostrano. La sezione strumentale del brano è realizzata egregiamente con un ottimo lavoro d’insieme; splendidi i giri chitarristici che mi mescolano in maniera perfetta al basso e alla batteria virtuale.
“ Sadica Esistenza “ Testo che vale da solo tutto il disco. Una badilata contro l’inutilità di taluni esseri umani. Ritmo trascinante, potente e rafforzato da distorsioni, drum machine spinta all’inverosimile e solito, immenso, lavoro dietro al microfono da parte di MNotte. Molto ben eseguiti i vari cambi di tempo e ritmo che donano attimi di respiro all’ascoltatore in attesa dell’ultima traccia del lotto.
“ Sciamanica Anima “ outro strumentale che chiude il disco in maniera superbaa.
In questo disco i Nokthe regalano all’ascoltatore una trentina di minuti di assoluto black metal feroce e tirato, con i soliti meravigliosi testi, a incorniciare al meglio le atmosfere costruite dalla fitta trama strumentale.
Black metal italiano oltranzista; per la serie : o con noi o contro di noi.
Il risultato finale è ancora una volta vincente e autentico.
Onore.
Ultima nota : come sempre tutto il materiale del combo marchigiano è scaricabile dal sito ufficiale all’interno del quale troverete l’intera discografia con testi, copertine e informazioni.
Buon ascolto.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio Complessivo : 8,5/10

Tracklist

1. Resistenza Continua
2. Calice Di Sacrificio
3. Mosche Bianche Nello Sciame Nero
4. Arte Proibita
5. Maschera Alchemica
6. Onirica Agonia
7. Sadica Esistenza
8. Sciamanica Anima

Comments are closed.