sabato, novembre 18, 2017 00:53

Natron – Grindermeister (2012)

Pur lavorando per una testata che dovrebbe occuparsi prevalentemente di black, a volte si possono fare delle eccezioni. Questo è il caso dell’ormai rodata band pugliese Natron che ritorna sulle scene dpo tre anni di silenzio con una nuova produzione, intitolata “Grindermeister”.
A dire il vero, questa release è nuova solo a metà, visto che i brani contenuti sono dei semplici rifacimenti di brani già presenti nell’EP Unpure (1996) e nell’album Hung Drawn and Quartered (1997). Tuttavia, lo stile energico e senza fronzoli presentato dai baresi è in grado di colpire l’ascoltatore con un’ondata di energia death a cui è difficile se non impossibile opporsi. A porre la ciliegina sulla torta di questa buona produzione è la cover finale in onore dei Terrorizer, inedita e capace di ravvivare gli entusiasmi di fans storici e non di questo storico combo italico che, a vent’anni dalla fondazione, non sembra avere alcuna intenzione di mollare.

Recensione a cura di: Akaah

Giudizio complessivo: 7/10

Tracklist

1. Morgue Feast
2. Leechlord
3. Quarantine of Leprosy
4. Flesh of a Sick Virgin
5. The Stake Crawlers
6. Undead Awake
7. Elmer the Exhumer
8. Dead Shall Rise (Terrorizer cover)

Comments are closed.