sabato, ottobre 16, 2021 10:53

Naglfar – An Extension of His Arm and Will (Ep, 2012)

Ritorno discografico per il combo svedese Naglfar; nuovo contratto (con la Century Media) e nuovo Ep che anticipa l’album “Téras”.
Disco realizzato in vinile sette pollici, limitato a cinquecento vinile numerati a mano; trecento in vinile nero, cento in vinile trasparente rosso; e altri cento in vinile bianco.
Il gruppo si forma in Svezia, precisamente a Umeå, nel 1992; questi i full-length : “Vittra” (1995); “Diabolical” (1998); “Sheol” (2003); “Pariah” (2005); “Harvest” (2007); “Téras” (2012).
Questa la line-up per questo nuovo lavoro discografico : Kristoffer “Wrath” Olivius – voce; Andreas Nilsson – chitarra; Vargher – chitarra; Dirk Verbeuren – batteria (session)
Il genere proposto dal gruppo svedese è un black metal melodico molto particolare
Le tematiche liriche ricorrenti, nei loro brani, vanno dall’esaltazione dell’oscurità e del male, alla misantropia.
“ An Extension of His Arm and Will “ la prima traccia del lotto è la title-track del disco che viene introdotta da una struttura strumentale eccellente, da sempre marchio di fabbrica del combo svedese. Intricatissimi passaggi strumentali, uniti ad una produzione grezza quanto basta e alla devastante voce in growl del singer  Kristoffer “Wrath” Olivius chiude alla grande la quadratura del cerchio. Straordinaria la qualità compositiva così come indiscutibili risultano le enormi conoscenze tecnico-compositive del quartetto svedese. Ottime le continue variazioni stilistiche che alimentano longevità e bellezza del disco senza snaturare troppo la composizione. Meravigliosi gli intarsi chitarristici e i fraseggi suonati in maniera impeccabile dai bravissimi  Andreas Nilsson e Vargher. Poesia nera suonata in maniera sublime. Poco altro da dire. Chapeau.
“ As Long as They Fear “ per concludere al meglio questa release ci voleva un altro brano di assoluto livello artistico e, infatti, questa seconda e ultima composizione non fa di certo differenza. Eccellente il lavoro strumentale, egregie le vocals possenti e personali in growl; perfetta la produzione che evidenzia il lavoro di ogni singolo musicista. Pregevoli gli intarsi chitarristici così come le continue variazioni stilistico-compositive che alimentano la longevità dell’opera.
Una buona anticipazione del nuovo full-length che mette in evidenza lo stato di forma dei Naglfar.
Un uscita sicuramente interessante per gli amanti della buona musica e per i collezionisti del combo svedese.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1. An Extension of His Arm and Will
2. As Long as They Fear

Comments are closed.