luned, novembre 20, 2017 13:33

Lilyum – Fear Tension Cold (2010)

Tornano i nostrani Lilyum che immettono sul mercato un nuovo full, il secondo totalmente black metal.
Dopo l’ottimo Ultimatum dello scorso anno l’attesa era molta.
Edizione limitata a 66 copie al Mondo in cd-r pro edita dalla Salute Records.
Registrato fra novembre e dicembre del 2009 negli Anti-human Studios.
Come per il precedente full questa è la line-up del progetto :
Kosmos Reversum : chitarra, basso, programmazioni, drum machine; Lord J. H. Psycho: voce.
“ Intro – Chaos From Order “ introduzione strumentale apocalittica che fa entrare pienamente nel mood dell’album.
“ Dissolution Is Imminent “ l’ascoltatore viene immediatamente fatto prigioniero di una fittissima trama. Un muro sonoro dissonante e malevolo intriso di rabbia e frustrazione realizzato in maniera egregia da Kosmos Reversum. Questo autentico marasma sonoro attanaglierà l’ascoltatore in tutto l’album. Lord J. H. Psycho esegue uno scream malatissimo e particolarmente convincente. Nel brano sono presenti diversi cambi di tempo che caratterizzano determinate variazioni stilistiche  senza intaccare la violenza primitiva generata dal duo. Composizione che in poco più di cinque minuti mette in chiaro le cose. Ci troviamo di fronte ad un disco di fottuto black metal grezzo.
“ Of Lead And Mercury “  Lord J. H. Psycho ci vomita addosso tutta la sua rabbia, mentre  Kosmos Reversum disegna ottime linee di chitarra e basso (e batteria) particolarmente efficace. Particolare la parte cantata di questa traccia con inserimenti di clean veramente riusciti. Sono presenti perfino delle urla in falsetto da pelle d’oca mentre rimane incessante la velocità d’esecuzione della sezione strumentale. Si tratta della traccia più corta dell’album e senza dubbio rimane fra le migliori dell’intero disco.
“ The Black Slumber “ Chitarra e basso che diventano una cosa sola tanto sono fuse e poi la solita batteria potente. Così inizia questo terzo brano del full-length. Dopo pochi secondi entra in scena lo scream di Lord J. H. Psycho (a dir poco malato). Superato il primo minuto e mezzo possiamo ascoltare dei notevoli inserimenti chitarristici. Il ritmo cambia totalmente e l’atmosfera si sposta su un  thrash metal grezzo. Ma questa parentesi dura poco. Subito dopo il brano torna apocalittico come all’inizio e la violenza sonora regna sovrana. Nel proseguo il brano alternerà sempre questi due stilemi compositivi fino alla fine. Scelta molto azzeccata che spezza la tensione accumulata donando all’ascoltatore una variazione strutturale netta e distinta.
“ Fear Tension Cold “ La title-track è una composizione che parte e arriva come un pugno in faccia. Buona la voce, particolarmente ispirata in alcuni passaggi. Un vero e proprio marasma sonoro la musica creata da Kosmos Reversum. Ottima traccia di rara violenza. Anche in questo brano non mancano cambiamenti e variazioni strumentali che aumentano il livello globale dell’opera. Di sicuro le cose più riuscite del brano sono il folle scream e l’incessante riffing proposto dalla chitarra di Kosmos Reversum.
“ Obsessed “ Splendido l’urlo introduttivo, particolarmente malato, introduce al meglio il mood ossessivo e opprimente del brano. La musica è ripetitiva, claustrofobica, senza un minimo di respiro. Riff taglienti, freddi. Vocals spietate e sempre più pazze man mano che aumenta il minutaggio del brano. Durante la song  Lord J. H. Psycho si produce anche in un clean-scream particolarmente riuscito che spinge oltre ogni limite la sua ottima performance. Dannatamente opprimente la gabbia strumentale creata ad arte da  Kosmos Reversum. Pezzo malatissimo intriso di pura follia disgregante. Una delle migliore tracce dell’intero album.
“ Hail Failure – The End Of A Sick Era “ Ritmo serrato, riff chitarristico incessante, voce malata in scream perenne a completare l’opera assieme ad una batteria forsennata. Questi gli ingredienti principali della traccia. Il marasma sonoro totale realizzato in ogni minimo dettaglio da Kosmos Reversum è qualcosa di sublime ed imprigiona l’ascoltatore fino alla fine del brano, mentre  Lord J. H. Psycho, con il solito scream imperioso vomita tutta la sua rabbia nelle orecchie del “malcapitato” ascoltatore di turno. Traccia devastante che sigilla alla grande un’ottima prova discografica.
“ Salvation “ si tratta di una outro di un minuto e mezzo (circa) strumentale; alienante e dai contorni industrial che sul finale ripropone il tema dell’introduzione.
Pur essendo più concentrato del precedente full (Ultimatum), in termini di durata, il nuovo album riesce nell’impresa di stupire l’ascoltatore e trascinarlo nell’inferno sonoro più totale.
Notevole la prova vocale di Lord J. H. Psycho, quasi sempre perfetto vocalmente; eccellente il lavoro svolto da Kosmos Reversum.
Ultima nota : la drum machine in questo contesto sonoro è praticamente perfetta.
Avanti così.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio Complessivo : 8,5/10

Tracklist

1.Intro – Chaos From Order
2.Dissolution Is Imminent
3.Of Lead And Mercury
4.The Black Slumber
5.Fear Tension Cold
6.Obsessed
7.Hail Failure – The End Of A Sick Era
8.Salvation

Comments are closed.