sabato, ottobre 16, 2021 11:30

Kontinuum – Earth Blood Magic (2012)

Full length d’esordio per gli islandesi Kontinuum, esponenti di quel Progressive Post Black Metal, che, a mio avviso, trova in questa nuova band un valido rappresentante. Earth Blood Magic è un disco realmente magico, magico come la terra da cui trae origine, nelle sue note possiamo ritrovare il fuoco dei vulcani, il gelo dei ghiacciai, i venti violenti delle tempeste e il fascino infinito delle aurore boreali. Infinitamente atmosferico, il disco sembra voler trasmettere con i suoni quello che la natura esprime con i suoi elementi, ma anche come l’uomo sia parte integrante di tutto questo, con le sue interferenze, i suoi disastri e le inevitabili conseguenze ma anche l’immenso fascino che, in bene o in male, questo pianeta ha sull’intera umanità. Decisamente carico di emozioni e di sensazioni, mai estremo, anzi, carico di una ben dosata forma melodica, l’album scorre dall’inizio alla fine come  un onirico viaggio tra paesaggi surreali ed esistenze irreali, tra stati d’animo concitati o profondamente malinconici. Un viaggio nelle sensazioni del pianeta, un’avventura nelle emozioni umane, in qualsiasi modo lo si voglia vedere, un album decisamente interessante e, a mio avviso, notevolmente bello.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 8/10

Tracklist

1. Endgame
2. Steinrunninn skógur
3. Moonshine
4. Strange Air
5. Lightbearer
6. City
7. Lýs milda ljós
8. Red
9. Í Gljúfradal

Comments are closed.