luned, novembre 29, 2021 15:16

Innzmouth – Beneath the Darksome Waters (Ep, 2011)

Ep rilasciato dall’etichetta discografica Nihilistic Winter Productions, limitato a sole cinquanta copie.
Il progetto Innzmouth è dedito ad un funereo doom metal a forti tinte misterico-magiche.
Il progetto si forma nel 2010 ed è alla sua prima release discografica ufficiale.
Una prima uscita dominata dalle atmosfere dell’immenso Howard Phillips Lovecraft (1890-1937) uno dei più importanti scrittori statunitensi soprattutto per determinati risvoli esoterici.
Questa la line-up del combo proveniente dalla Siria.
Demon of Darkness – voce, tastiere, basso, batteria; Kobol – chitarra session.
Le tematiche liriche sono intrise della poetica di Lovecraft, come dicevo prima e le horrorifiche atmosfere create sapientemente dal combo esaltano ulteriormente l’aspetto oscuro e misterico.
Le composizioni, i testi e l’artwork del disco, sono stati creati dalla mente del progetto; ovvero Demon of Darkness.
“ The Madness from the Sea “ introduzione horrorificamente diabolica, creata ad arte dal bravissimo Demon of Darkness. Splendida la struttura ritmico-compositiva eretta dal musicista arabo. Ottima la voce cavernosa in un particolarissimo scream / growl che declama un testo intriso di atmosfere cupe e misteriche; così come i magnifici capolavori del grande Lovecraft. Arrivati a ridosso del terzo minuto e mezzo; ecco la prima, grande, variazioni ritmico-compositiva. Pausa improvvisa, seguita da una parentesi tastieristica abilmente realizzata da Demon of Darkness seguita da un’ottima struttura chitarristica del session  Kobol. Puro funeral doom con forti tinte nere.
“ Requiem… “ l’ultima traccia della release è, come ci suggerisce il titolo, un lungo Requiem che immerge completamente l’ascoltatore nei mondi lontani del visionario e geniale Lovecraft. Introduzione creata con tastiera evocativa e magistrale. Segue una struttura claustrofobica, opprimente, pesantissima, con riff ripetuti all’infinito. Lo spiraglio “melodico” è dato dagli splendidi fraseggi chitarristici realizzati con estrema perizia tecnica dal bravissimo Kobol. La composizione si snoda in quasi nove minuti di autentica claustrofobia opprimente sapientemente miscelata con cambi e variazioni stilistico-compositive che impreziosiscono l’opera del progetto siriano.
Terminano le ultime note della seconda e ultima composizione e siamo giunti alla fine del viaggio.
Il misterico viaggio guidato dagli Innzmouth che porta l’ascoltatore di turno a stretto contatto con le atmosfere vive e horrorifiche narrate dal grande Lovecraft.
Un ottimo inizio che lascia sperare in un futuro grandioso per il combo arabo.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1.The Madness from the Sea
2.Requiem…

Comments are closed.