martedž, novembre 21, 2017 10:04

Horrid – The Final Massacre (Compilation, 2012)

Caspita, amanti del death, ecco un disco molto appetibile per voi, e non dovete neppure immaginarvi da quale terra del Nord provenga, gli Horrid sono una band nostranissima, non arrivano dalla gelida Stoccolma, ma, casomai dalla nebbiosa Milano. Non sono nuovi del mestiere, sono 20 anni e pi√Ļ che si cimentano nel mondo del Metal Estremo, hanno gi√† all’attivo diversi demo, EP, 2 full length, e quest’ultima release che altro non √® che una compilation di brani tratti dai loro precedenti lavori. Ebbene, sembra proprio che questo disco sia, per loro, l’esordio di una nuova era, finalmente, spero, si capir√† come non sempre il meglio arriva dall’estero, ma basta semplicemente guardarsi intorno, accanto a noi, per trovare band di valore elevato come questa. Suoni pesanti e veloci vengono supportati da un growl che sembra provenire dalle profondit√† dell’Inferno, non c’√® il minimo spazio per la melodia, anche se qualche scheggia della stessa sembra fuoriuscire da questo brodo primordiale di oscurit√†, anche se preferirei parlare di suoni armonici pi√Ļ che melodici. Come nella migliore tradizione Death, non c’√® nulla che riesca a farci sentire a nostro agio per tutta la durata del disco, non ci stanno attimi di pausa, solo brevissime variazioni di tempo, quel tanto che basta per dare movimento ai brani. Una piacevole sorpresa, lo devo ammettere, anche perch√© conoscevo molto poco della band, ma senza andare a rivangare nel passato, in questo album c’√® un grosso pezzo della storia del Death italiano, troppo spesso ignorato…troppo spesso sottovalutato.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1. Intro / Land of No Return
2. Denied Life
3. Church of Agony
4. Horrid 666
5. Misunderstood God
6. The Prophecy
7. Is God Worthy of You
8. Blasphemic Creature
9. Winds of Procreation
10. Kissing the Rotting Cross

Comments are closed.