sabato, novembre 18, 2017 10:00

Grim Monolith – Intempesta Nox (2011)

I siciliani Grim Monolith giungono con “Intempesta Nox” al loro terzo full-lenght autoprodotto, proponendo un black metal dai toni oscuri ed atmosferici.
All’interno del breve album (non si superano i 35 minuti) il combo riesce a dimostrare tutto il proprio stile, proponendo tracce dove è la voce aggressiva e tenebrosa di Rog a dominare la scena, ottimamente supportata da un drumming dai ritmi mai esagerati, ma dai toni opprimenti e marziali e dalla chitarra dell’ormai consolidato Urgud, capace di rendere i brani più taglienti ed incisivi, senza mai entrare nel banale o scontato. Studiata risulta inoltre la scelta di inserire due strumentali (“Wolves’ Grief ” e la conclusiva ed omonima “Intempesta Nox”) che, sia grazie alla loro durata lampo, che alla loro profonda intensità, danno una sferzata di originalità all’intera produzione.
Un’interessante realtà italiana che certamente merita l’ascolto. Un peccato che non abbiano ancora trovato un’etichetta capace di dar loro lo spazio che meritano.

Recensione a cura di: Akaah

Giudizio complessivo: 8/10

Tracklist

1. In Your Sorrow’s Mysteries
2. Beyond The Solemn Grave
3. A Thousand Years Of Midnight
4. Wolves’ Grief
5. The Walls Of Csejthe
6. The Distant Thunder
7. Ghostwood Realms
8. Raven’s Gather
9. A Prayer In Moonlight
10. …Of Churchyards And Weeping Nights
11. Intempesta Nox

Comments are closed.