luned, maggio 27, 2019 06:57

Frykt – Satans Fristelse (Demo, 2011)

Seconda release per il progetto one-man band ungherese Frykt.
Il progetto Frykt è guidato da Measles che si occupa letteralmente di tutto (testi e musica) componendo musiche e scrivendo le liriche per i brani.
Il primo demo (autoprodotto), è uscito anch’esso nel 2011, qualche settimana prima di questa seconda release. Quasi venti minuti di black metal primitivo, composto e cantato in maniera ottima dal musicista ungherese.
E sapete qual’è stato il risultato del primo demo autoprodotto? una seconda release, ancora una volta un demo ma stavolta dietro all’artista ungherese c’è l’etichetta discografica olandese Achtung! che ha curato la tape in cinquanta esemplari numerati a mano; il lavoro è stato rilasciato anche in cd-r (limitati a ottantotto esemplari) dall’etichetta Smell The Stench.
La qualità e i testi proposti non si discostano molto dal primo demo.
Puro black metal, incontaminato, tirato e violento con liriche che vanno dall’occultismo al satanismo, passando per una fascinazione estrema verso nostra signora Morte
“ I Feel the Devil is Behind me “ introduzione dell’opera, quasi due minuti di atmosfera horror condita con tastiere, synth e suoni sintetici che catturano l’ascoltatore nella ragnatela creata dall’artista ungherese e lo trascinano nelle successive tracce del demo.
“ My Only “Deathwish” “ il secondo episodio della release si apre con un riff portante notevole, incasellato su una struttura musicale dall’andamento medio-lento. Notevoli le scream vocals, perfette nel loro claustrofobico incedere, le partiture ritmiche della composizione. Peccato per la durata della traccia (meno di due minuti).
“ Basic Instinct of Death  “ traccia che è la naturale evoluzione della precedente; il ritmo è lievemente più tirato (sottolineo lievemente) mentre le scream vocals rimangono il punto forte   (ferali e raggelanti). Durante lo scorrere del brano troviamo diversi cambi stilistici che alimentano la longevità dell’opera pur non snaturandola mai completamente.
“ Smerte “ traccia che nulla aggiunge e nulla toglie a quanto fin qui proposto dall’artista ungherese. Buono il livello compositivo (anche se non eccelso); ottime le scream vocals, buona la produzione che esalta la parte più raw dell’opera.
“ Satans Fristelse “ la title-track del demo si presenta come una delle composizioni più riuscite : molto interessante la struttura ritmica, perfette le scream vocals, buona la lirica (anche se un pochino scontata).
“ The Agony Ends “ buona outro sintetica che chiude il demo; tutto sommato un’altra traccia magari un pochino più corposa non sarebbe stata male in chiusura. Tutto sommato si tratta di una scelta fattibile.
Finita l’ultima traccia della tape possiamo constatare ancora (così com’era stato con il primo demo auto-prodotto) le indubbie qualità dell’ungherese Measles così come le numerose lacune del progetto (prima fra tutte una maggiore diversificazione dei brani.
Sperando in una nuova release presto (magari un Album, oppure un Ep) non mi resta che consigliare l’ascolto agli amanti del genere.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 7/10

Tracklist

1. I Feel the Devil is Behind me
2. My Only “Deathwish”
3. Basic Instinct of Death
4. Smerte
5. Satans Fristelse
6. The Agony Ends

Comments are closed.