sabato, ottobre 20, 2018 09:15

Frostmoon Eclipse – A Ticket To Nowhere (Ep, 2011)

Nuovo Ep per lo storico progetto nostrano Frostmoon Eclipse.
Disco edito in sette pollici, limitato a duecentocinquanta copie; prodotto dalle etichette discografiche Nekrogoat Heresy Productions e Caverna Abismal Records.
Ep che propone due nuove tracce registrate dalla seguente formazione :
Claudio Alcara – chitarre; Davide Gorrini – basso; Gionata Potenti – batteria; Lorenzo Sassi – voce.
I Frostmoon Eclipse si formano nel 1994, nell’anno successivo realizzano il primo demo (Cold Silvery Eye); seguito dal demo del 1997 (…To Exalt My Triumph); è poi la volta del primo Ep, il magnifico Supreme Triumph In Black del 1999.
Da qui in avanti il combo nostrano incasella una serie di colpi vincenti, uno dopo l’altro; che lasciano sempre qualcosa in più al termine della release. Non c’è solo violenza fine a se stessa, in molti casi c’è molta poesia e la solita classe ed eleganza che contraddistingue ogni uscita dei Frostmoon Eclipse.
Così era e così è ancora, a distanza di diciassette anni dalla nascita del progetto.
“ Devoured ” apre l’Ep in maniera molto particolare con atmosfere dilatate dai fraseggi chitarristici di Claudio Alcara e con degli ottimi giri armonici del bassista  Davide Gorrini; Lorenzo Sassi alla voce svolge il compito egregiamente con delle splendide scream vocals graffianti e personali. La batteria di Gionata Potenti, in questa prima parte, è quasi in secondo piano per far fluire meglio la composizione; in modo da non togliere spazio vitale agli altri componenti del gruppo. Nel brano troviamo innumerevoli variazioni stilistico-compositive (vero e proprio marchio di fabbrica del combo nostrano) che impreziosiscono notevolmente la traccia. Meraviglioso il finale con inserimenti strumentali eccellenti.
“ A Ghost In Half Light “ meravigliosa l’introduzione del brano; pura poesia acustica. A musicare la scena una batteria tranquilla che detta i tempi in maniera perfetta, una chitarra acustica a suonare splendidi arpeggi, un basso performante. Trenta secondi di pura poesia. Finita l’introduzione entriamo nel vivo del brano con l’andamento del pezzo che si fa più classico e consono con chitarra e basso (stavolta elettrici) batteria in blast-beat e voce in scream. Il trademark del combo italiano non manca nemmeno in questa seconda e ultima composizione del lotto. Splendide variazioni stilistico-compositive che alimentano la bellezza e la naturale longevità della traccia.
Ottimo Ep, due sole composizioni, come dicevo in apertura di recensione.
Due composizioni scritte appositamente per questo Ep; due piccole gemme nere che impreziosiscono la discografia del combo nostrano.
Come sempre i Frostmoon Eclipse riescono nella difficile impresa di coniugare stili differenti (black metal e parti acustiche) in maniera del tutto naturale e con grande classe.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 8/10

Tracklist

1. Devoured
2. A Ghost In Half Light

Comments are closed.