sabato, novembre 18, 2017 00:42

Forgotten Tomb – …and Don’t Deliver Us from Evil (2012)

Sesto full length per i nostrani Forgotten Tomb, e sesto gradino nell’evoluzione della band verso un suono sempre più personale, ma indirizzato verso sonorità diverse da quelle che proponevano agli esordi. Per quanto possa sembrare assurdo, l’inserimento di caratteristiche legate al thrash, e abbandonando in parte quelle più Doom e Depressive, la band sembra riavvicinarsi ad uno stile più legato alle sue origini, non disdegnando l’aggiunta di quelle parti melodiche e del cantato in clean, che tanto hanno fatto storcere il naso ai loro fans più accaniti, ma che ha permesso loro di integrare quella parte atmosferica poco presente nei loro primi lavori. Come per altre band nell’ambito del genere, anche i Forgotten Tomb sembrano avere intrapreso quella via che preferisce esporre una forma musicale e vocale più meditativa e meno esasperata, pur non rinnegando totalmente quella forma di aggressività tipica del genere, sembra che si sia voluto trasporre la parte più feroce, verso una soluzione più ragionata e meno estrema. In qualsiasi caso, sembra che la band, dopo alcuni tentativi non sempre perfettamente riusciti, abbia trovato, finalmente, la giusta strada da seguire, proponendo un album in cui vengono rafforzate le scelte fatte nel disco precedente, ma perfezionate e rese più assimilabili, cosa che mi fa pensare che nel futuro ci sarà il completamento di una ragionata e ben studiata metamorfosi.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 8/10

Tracklist

1. Deprived
2. …and Don’t Deliver Us from Evil
3. Cold Summer
4. Let’s Torture Each Other
5. Love Me Like You’d Love the Death
6. Adrift
7. Nullifying Tomorrow

Comments are closed.