sabato, novembre 18, 2017 19:36

Evil / Lugubris – V Pekelnom Ohni… Väzanie Nesmrtelnych Chvil (Split, 2009)

Titolo prodotto dall’alleanza fra Suicide Taste e Werewolf.
Tape limitate a 300 copie, realizzata in maniera professionale, con copertina in bianco e nero.
Split che vede coinvolte due realtà appartenenti al florido underground slovacco.
Subito troviamo il primo progetto dello split, ovvero Evil, il gruppo si forma nel 2001 e diviene attivo (col primo demo) nel 2004. Attualmente si tratta di one-man band condotta da Dlog autore di tutta la musica (batteria e chitarra) e della voce.
Il black metal proposto dal progetto Evil è un classico e putrescente black metal old-school ispirato alla morte, all’oscurità più profonda e al satanismo.
“ Ví?azstvo smrti  “ traduzione (più o meno letteraria) vittoria di morte, è un brano caratterizzato da una certa foga sonora e compositiva. Devastante lo scream, lievemente meno efficace la batteria suonata comunque in maniera magistrale (ma schiacciata un po’ troppo dalla produzione grezza). Ottimi i riff chitarristici che conducono il pezzo verso lidi estremi e malinconici. A ridosso del secondo minuto troviamo un cambiamento sonoro radicale. Una pausa seguita da una ripartenza relativamente veloce. Quando si è vicini al terzo minuto il brano cambia ancora proponendoci una ripartenza assassina di puro black metal ferale. Traccia notevole che mette in risalto tutte le qualità del progetto.
“ Teror za nebeskou bránou “ Terrore dietro i cancelli del paradiso (questa, più o meno, la traduzione letterale del titolo). Non fa in tempo ad iniziare la traccia che ci ritroviamo immediatamente all’inferno, nel caos primordiale, con una batteria forsennata, un riff velocissimo e delle strazianti scream vocals. Traccia che, contrariamente alla precedente, non contiene molti cambi di tempo ma che impone lo stesso ritmo sonoro per tutta la sua durata in modo granitico e imperioso.  Bello il finale sfumato.
Conclusa la parte dedicata al progetto Evil è ora la volta del secondo gruppo del lotto, i Lugubris.
Gruppo anticristiano e devoto al culto della morte. Si formano nel 2007 e nell’anno successivo realizzano il primo demo cui segue questo split.
Il loro black metal è di stampo malinconico/depresso ma fortemente legato alla tradizione stilistica old-school.
Questa la line-up del combo : Wulfgar – Voce; Hellbutcher – chitarra, basso;  Nekron – batteria
“ Cesta “ la prima traccia riservata ai Lugubris parte subito alla grande con un ottima base ritmica splendidi i riff chitarristici, il basso e, soprattutto, l’intelaiatura compositiva creata dal drumming del bravissimo  Nekron. La voce straziante di  Wulfgar fa il resto e dipinge la composizione a forti tinte depressive. Nel pezzo non mancano ispirati ambi di tempo e ritmo che donano longevità all’operato del combo slovacco.
“ Fragment “ Composizione orientata verso la depressione sonora più assoluta. Ritmi lenti e riff claustrofobici, opprimenti, così come l’ottima performance vocale di Wulfgar  che ci accompagna fino alla fine del brano e dell’intera release.
Due ottime realtà del panorama underground slovacco messe insieme in questa pregevole tape.
Consiglio caldamente l’acquisto a tutti gli amanti di sonorità black metal classiche, malinconiche e depressive.
Supporto eterno al vero sottobosco nero.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio Complessivo : 8/10

Tracklist

Evil
1.Ví?azstvo smrti
2.Teror za nebeskou bránou

Lugubris
3.Cesta
4.Fragment

Comments are closed.