domenica, novembre 19, 2017 21:32

Evil – I Came From The Abyss (Ep, 2010)

Vinile 7 pollici, prodotto dalla Infinite Wisdom Productions, limitato a 150 esemplari al Mondo.
I brasiliani Evil non hanno certo bisogno di lunghe introduzioni.
Si tratta di uno dei gruppi simbolo del black metal underground brasiliano, ma non solo.
Il combo si forma nel 1994 e dall’anno successivo realizza i primi demo-tapes, cui seguiranno split, album, compilation ed ep.
Ma una cosa rimarrà sempre costante : il livello qualitativamente alto del loro black metal.
Questa la line-up attuale del combo :Warlord – voce, chitarra; Warwolf – basso; Wargun – batteria.
Le loro liriche vanno dalle dottrine filosofiche di Friedrich Wilhelm Nietzsche, al paganesimo, alla dottrina Ariosofica passando per la guerra.
“ Hyperborea “ la prima traccia del sette pollici apre al meglio l’ep. Splendida tessitura ritmica, grande riff portante, scream perfetto. Nella composizione la misura risulta l’arma in più del terzetto brasiliano che non esagera, non preme troppo sull’acceleratore, ma stupisce con splendidi passaggi strumentali intrisi di melodie malinconiche e ruvido black metal. Gli inserti chitarristici di Warlord sono il fulcro centrale del brano assieme alla grande tessitura ritmica e alle solide scream vocals. Tutto questa nella prima parte, perché a metà composizione circa, dopo i primi tre minuti di “placido” black metal troviamo una pausa seguita da una ripartenza brutale; questo ritmo veloce e potente (ma senza esagerazioni) si schianterà contro lo splendido muro ritmico-melodico eretto da chitarra, basso e batteria nell’ultimo minuto e mezzo. La composizione sul minuto finale ritrova la stessa splendida andatura iniziale e termina in modo perfetto. Brano che vale da solo l’acquisto del disco.
“ Inhuman Weird Madness “ Ritmo strutturato, potente e molto ben eseguito dal terzetto brasiliano. In particolare, fin da subito, si può notare l’ottimo drumming di Wargun che segue un lavoro egregio dietro il drumkit; coadiuvato dall’ottimo Warwolf al basso e, ovviamente, da Warlord abilmente diviso fra chitarra e voce.  Molto bella l’introduzione strumentale di oltre un minuto e mezzo che rimarca le notevoli qualità tecnico-strumentali degli Evil. Nella composizione troviamo splendidi intarsi chitarristici e cambi di tempo che donano longevità alla proposta musicale del combo brasiliano.
Ottimo ritorno discografico del terzetto brasiliano che, come sempre, non sbaglia un colpo.
Splendide queste due nuove tracce che sigillano alla grande il vinile.
Spero al più presto in un nuovo full-length.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio Complessivo : 8/10

Tracklist

1.Hyperborea
2.Inhuman Weird Madness

Comments are closed.