lunedž, novembre 20, 2017 05:29

Erebus Enthroned – Night’s Black Angel (2011)

Primo full lenght per questa band australiana che, a mio parere, ha fatto centro al primo colpo.
Quello che propongono gli Erebus Enthroned rientra a pieno titolo in quella che √® l’ortodossia Black Metal; devoti al Signore delle Tenebre, graffianti, come la voce di Nihilifer, ma mai feroci, insani,ma assolutamente non folli, come le melodie che mai ci si aspetterebbe di trovare nello sviscerare lodi e devozione al Male puro, il tutto eseguito in forma emotivamente e tecnicamente perfetta. Quello che sicuramente va messo in evidenza √® che, per quanto la band si rifaccia ad una Old School di stampo europeo, non si trover√† nulla di banale o scontato in qualsiasi parte dell’album. In un alternarsi di parti sostenute e veloci decisamente Black, ad altre pi√Ļ rallentate che aprono una finestra su sonorit√† pi√Ļ accomunabili all’Epic, ne sono un esempio Horn of Severity e Zealotry in Death, o all’Ambient, Temple of Dispersion, si √® trovato lo spazio anche per i virtuosismi strumentali, bello l’assolo di chitarra, seppur breve, in Virus e la parte centrale della title-track. Un buon disco, decisamente interessante, 40 minuti circa di puro godimento per coloro che amano un Black Metal senza fronzoli e sperimentazioni.

Recensione  a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 8/10

Tracklist

1. Enthroning the Harbinger of Death
2. Pillar of Fallen Flesh
3. Nil (Solve non Coagula)
4. Horns of Severity
5. Blackwinged
6. Virus
7. Zealotry in Death
8. Temple of Dispersion
9. Night’s Black Angel

Comments are closed.