martedž, novembre 21, 2017 09:53

Ereb Altor – Gastrike (2012)

Terzo full length per gli svedesi Ereb Altor, disco che per la verit√†, mi ha lasciata piacevolmente sorpresa. Un mix tra Black, Doom e Viking Metal, che, intelligentemente dosati e shakerati, hanno dato vita ad un’opera ricca di emozioni e sensazioni, ma che in pi√Ļ, √® capace di infondere una notevole carica a chi lo ascolta. Indubbiamente legati al glorioso passato della loro terra, gli Ereb Altor riescono, con la loro musica ricca di particolari che ci riportano indiscutibilmente ad attimi di puro Ambient, a coinvolgere l’ascoltatore in un turbinio di emozioni, capaci di scuotere l’animo e la fantasia. Non a caso il nome della band ci riporta ad un videogame, quindi, lo spettacolo che ci appare davanti, √® fatto di creature magiche, eteree, crudeli e fantastiche, senza dimenticare che le stesse fanno parte della cultura del Nord Europa. Ogni brano contenuto nell’album sembra raccontarci una parte di storia e di leggenda, la vita, la morte, le battaglie vinte e le sconfitte. Ma un’aura oscura pare avvolgere l’intera opera, un’aura fatta di tristezza e malinconia, forse rimpianto per quei tempi in cui potevi ancora credere e sognare, un tempo dove la vita aveva ancora un senso. Un bel disco, non ci sono dubbi, estremo nella sua aggressivit√†, nella sua dolcezza e nella sua fede.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 8/10

Tracklist

1. The Gathering of Witches
2. Dance of Darkness
3. Dispellation
4. Boatman’s Call
5. The Mistress of Wisdom
6. I Djupet Så Svart
7. Seven

Comments are closed.