lunedì, novembre 20, 2017 17:16

El-Ahrairah – Tribute to Bathory (Demo, 2011)

Questo combo dell’underground americano decide di proporci sotto forma di tape (limitata a soli tredici esemplari al Mondo) tre personali rifacimenti di composizioni create dal genio assoluto (mai abbastanza compianto) di Quorthon (Bathory).
Il progetto si forma nel 2009 e nello stesso anno realizza la prima uscita discografica.
Un demo intitolato semplicemente come il moniker del gruppo : El-Ahrairah. L’anno successivo esce il secondo demo, poi questo demo – tributo seguito da un Ep, sempre in tape.
E’ veramente eccezionale vedere quanta cura ci sia per i dettagli in un genere così underground come il black metal; più il gruppo è underground e più cerca di realizzare un prodotto valido anche sotto il profilo meramente visivo; se poi a tutto questo si aggiunge il fascino unico delle tape il risultato non può che essere estremamente positivo e gratificante.
Questa la line-up del progetto statunitense : T – chitarra, voce; S – Synth, voce; D – batteria.
Lo stile musicale così come le tematiche sono più vicine possibili alle tre perle proposte nel demo e originariamente composte dai Bathory.
“ War “ già dal primo tributo traspare, fin dai primi secondi, un grande rispetto per il progetto svedese. Ottimo rifacimento; traccia potente, tirata come nella migliore tradizione dei primi Bathory. Risultato finale interessante e godibile, soprattutto l’assolo chitarristico finale con tanto di feedback e fischi vari ottenuti dalla chitarra iperdistorta. La composizione risulta molto valida, seppur ovvio che l’originale rimarrà sempre imprescindibile;  nulla a che vedere con un rifacimento, ma quando il tributo è fatto bene come in questo caso, è senza dubbio da premiare l’operato del combo americano.
“ Necromansy “ splendida traccia nella sua incredibile efficacia. Ottimi i riff chitarristici portanti che si ripetono praticamente durante tutto il brano, efficaci le scream vocals; risultato finale, anche in questo caso, molto interessante. Un buon tributo ai maestri svedesi.
“ Equimanthorn “ ennesima traccia che definire storica è poco; il risultato finale del tributo statunitense è da apprezzare sia per intensità che per genuinità. Buone qualità messe in campo dagli
El-Ahrairah durante tutta la tape, con risultati finali notevoli. Quando si fanno determinate cover, tributi o rifacimenti (chiamatele come volete) è sempre molto difficile non risultare ridicoli. Soprattutto quando ci si confronta con mostri sacri del genere; e gli americani ci sono riusciti alla grande.
Un ottimo tributo che sicuramente farà la gioia degli appassionati del primo periodo, quello puramente black metal dello storico progetto svedese.
Il combo statunitense regala un’ottima prova d’insieme con una grande forza nella struttura dei brani, delle ottime scream vocals e la produzione, grezza quanto basta ma mai cacofonica è la vera perla finale.
Un ottimo prodotto consigliato soprattutto a chi è particolarmente devoto alle tape.
Fidatevi, anche se provate a fare un rip in mp3, non sarà mai la stessa cosa : è come con i vinile, il suono analogico è sempre il suono analogico.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1.War
2.Necromansy
3.Equimanthorn

Comments are closed.