lunedì, novembre 20, 2017 05:48

Door into Emptiness – Vada (2011)

Dopo la pubblicazione di 2 demo, uno nel 2006 e uno, Serpent Age, del 2007, ecco arrivare il primo vero full lenght per i bielorussi Door Into Emptyness, Vada.
Se i demo sono passati quasi inosservati, non penso che la stessa sorte toccherà a quest’ultima release. Dopo aver ascoltato la prima traccia, la title-track, avevo già catalogato quest’album nel genere Atmospheric….niente di più sbagliato!!!! già la seconda svoltava verso un’altra direzione, in breve, quello che ci troviamo davanti è un potente mix di Atmosperic Black Metal, Ambient, Doom e Industrial Punk; si ha quasi l’idea che i brani siano stati registrati in tempi ed epoche differenti, anche gli stati d’animo sembrano contrapposti, si passa da sonorità completamente Ambient come Vada o Last Haunting, ad altre molto più aggressive e pesanti al limite del Death o del Doom, Uel o SS18. Il risultato più evidente, ottenuto dall’album, è la totale mancanza di noia, la band ha saputo giocare sapientemente l’alternarsi dei brani, distribuendo equamente dosi di musica grezza a dosi di musica più introspettiva, rilassante e profondamente glaciale, se poi a tutto questo aggiungiamo una buona produzione ed un’ottima esecuzione, direi che il gioco è fatto, non c’è che dire, un buon inizio per questa band. Forse i 4 anni di silenzio sono serviti ad un’evoluzione che speriamo continui nel tempo, noi nel frattempo, godiamoci questo disco.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1.Vada
2.Vir
3.Uel
4.Ruh
5.SS 18
6.Last Hunting
7.est
8.Aujom
9.Vavorok
10.Odan

Comments are closed.