sabato, gennaio 20, 2018 18:50

Dødkvlt – II (2011)

Quando si parla di progressive BM, normalmente parecchi, specialmente i puristi del genere, storcono il naso, ma quello che si ascolta in II, logico seguito di I, proposto dal tuttofare finnico Lord Theynian, o Dødkvlt se più vi piace, è….grande.
Se avete avuto l’occasione di ascoltare I, pubblicato nel 2009, vi accorgerete immediatamente  della notevole evoluzione della band; in poche parole, mentre nell’opera precedente erano ben distinguibili le parti Progressive da quelle sinfoniche o semplicemente BM, in quest’ultima tutte vengono amalgamate alla perfezione, dando un’impronta più convincente e, perché no, personale.
I brani sono tutti piuttosto lunghi, ma sapientemente alternati, nessuno spazio a parti morte o noiose, in cui si trova il tempo per apprezzare anche alcuni inserti puramente Trash.
Tra i 9 brani che compongono l’album, potrei mettere in evidenza Taste My Sweet Revenge, ma, onestamente, sono tutti di livello più che apprezzabile e di piacevole ascolto; un buon album insomma. Come affermato in precedenza, notevole è stata l’evoluzione della band e la cosa mi rende curiosa : cosa sarà capace di proporci, spero, in un non lontano futuro? Nell’attesa, godiamoci questo II.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 8/10

Tracklist

1. Children of a Failed God
2. Blinding the Eyes of the Bastard Christ
3. Soul Devourer
4. Kun Kuolema Meidät Korjaa… Saatana Meidät Ottaa
5. Verenhimo
6. Of Deep and Dark Waters
7. Taste My Sweet Revenge
8. Taival Vailla Valoa
9. Buried Beneath the Rust [bonus track]

Comments are closed.