mercoledž, novembre 22, 2017 19:55

Die Hard – Conjure the Legions (2012)

Secondo full length per gli svedesi Die Hard che, pur sfoggiando un look tipico del Black Metal, musicalmente sono, senza alcun dubbio, rappresentanti di quel genere Death arricchito, o contaminato se preferite, da una massiccia dose di thrash e¬† non solo. Conjure the Legions applica a regola d’arte tutto quello sopra accennato, i ritmi e le velocit√† si alternano, anche se le parti cosiddette lente, sono decisamente brevi, nella quasi totalit√† la musica scorre veloce, massiccia ma mai pesante; a farla da padrone nell’album sono le chitarre, e sovente ci si trova di fronte a piccoli ma magistrali assoli dal vago sapore Heavy. Anche la parte vocale, un ruvido clean screziato di scream, riesce a creare una sensazione meno opprimente di quello che imporrebbe l’ortodossia di questo genere. Negli ultimi tempi sembra cosa normale evitare gli stereotipi, e anche i Die Hard sembrano seguire questo nuovo corso, un esempio su tutti, le tematiche affrontate nell’album, leggendo i titoli sembra di trovarsi di fronte ad un classico esempio di Satanic Black Metal, ma, molto probabilmente, la band ha voluto dimostrare che le idee e le filosofie vanno ben oltre la musica e i suoi generi. Album piacevole, diretto e facilmente ascoltabile, niente di pi√Ļ e niente di meno.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1. Conjure the Legions
2. Masters of Deceit
3. Satanic Uprise
4. Thrash Them All
5. Cold Scythe
6. Sanctify the Morbid
7. Antichrist
8. Stand Up
9. Robe and Crown

Comments are closed.