sabato, novembre 18, 2017 13:53

Diabolical – Ars Vitae (2011)

Quarto full lenght per gli svedesi Diabolicus e un ulteriore passo avanti nella loro innovazione tecnica  del genere di cui sono più che degni rappresentanti , il Death Metal.
Ars Vitae, 17 brani tra cui ben 9 in versione live, 4 sono versioni rimasterizzate di tracce contenute in uno dei loro primi EP, Desert of Desolation e 4 inediti.
Le 4 tracce inedite sono quelle iniziali, oscure, pesanti ma dove sono riscontrabili anche parti melodiche,una su tutte, la bellissima Sightless 6, senza tralasciare le altre 3 in cui emozioni e  atmosfere al limite dell’irreale, travolgenti e trascendentali, regalano, parallelamente alla base sonora, una sensazione di imponenza.
Naturalmente la parte live è quella che fa la parte del leone, abbandonata quasi totalmente la parte melodica, ripropone quanto di più feroce abbia prodotto fin qui la band; la cosa che lascia piacevolmente sorpresi, è la pulizia e la chiarezza del suono, cosa rara nelle versioni live. Da RCS a Suicidal Glory, 9 brani di micidiale, spettacolare, devastante Death Metal.
Le ultime 4 tracce, meno pulite a livello sonoro delle precedenti, sono tratte da Desert of Desolation, e, a parte Ashes nella sua forma originale, sono totalmente prive di qualsiasi forma di melodia, pesantemente cadenzate, sono un vero e proprio omaggio alle origini.
Bellissimo disco, profondamente, sinceramente, elegantemente Death.

Recensione a cura : Blackraven

Giudizio complessivo : 8,5/10

Tracklist

1.Ortus
2.Sightless 6
3.Infvitabile Fatvm
4.Eye
5.Rcs (live)
6.The Gallery of Bleeding Art (live)
7.Ashes II (live)
8.The One Who Bleeds (live)
9.Under My Skin (live)
10.Vertigo (live)
11.Extinction (live)
12.Children of the Mushroom Cloud (live)
13.Suicidal Glory (live)
14.Ashes
15.Guidance of Sin
16.Deserts
17.The Dreaming Dead

Comments are closed.