sabato, novembre 18, 2017 00:54

Devotion Omega – Sat Ur-Ru Sat (Ep, 2012)

Nuovo lavoro per il gruppo italo/greco Devotion Omega.
L’ep è stato prodotto in edizione limitata (numerata a mano a soli cento esemplari), su cd, dall’etichetta italiana From the Depths Records
Il progetto Devotion Omega prende forma nel 2000, sotto il nome di Seelen Frost, decidono poi di cambiare nome nel 2001 e da li in avanti creano le basi per il sound black metal che li contraddistingue.
Il suound proposto è un black metal classico con produzione grezza (ma non troppo), coadiuvato da ottime liriche incentrate sull’esoterismo.
Questa la formazione del gruppo : Ahrin Von Past : chitarra, basso; Frozen – batteria; Van Gimot – voce.
“ Ad Sataniel “ la prima traccia dell’opera, è una introduzione strumentale, nera come la pece, che prepara l’ascoltatore a quanto di lì a poco, gli si prospetterà. Un tuffo nel cuore degli inferi, un vero e proprio rituale oscuro in musica che dona all’opera anche un pizzico di melodia (seppur macabra).
“ Corpus Pater – Opus Mysterii “ la seconda traccia è la prima composizione vera e propria del lotto. Superata l’introduzione iniziale, a ridosso del primo minuto, i Devotion Omega cambiano completamente la traccia rendendola un vero e proprio anthem black metal di tutto rispetto. Sapienti le scream vocals, ottimo il drumming, struttura sonora potente e precisa. Non mancano numerosi cambi di tempo e ritmo che alimentano bellezza e longevità dell’opera.
“ Spitus Filius – The Thorns Of Gimel “ splendida la struttura ritmico-compositiva di questo brano, sorretta abilmente dalla batteria di Frozen e dall’egregio lavoro fra chitarra e basso svolto da Ahrin Von Past. A completare il tutto ci pensano, ovviamente, le scream vocals al vetriolo di Van Gimot. Ottimo esempio di puro black metal di scuola italiana con testi incentrati sulla pratica magica e l’occulto. Durante lo scorrere dei minuti la traccia muta costantemente, senza per questo perdere la sua profonda carica nera. Probabilmente la migliore composizione del disco.
“ Animae Sanctus Spiritus – Aditus Satane “ il viaggio oscuro in musica, prosegue egregiamente con un’altra traccia perfetta. Splendida la costruzione sonora, sapiente il testo impregnato d’occultismo e insegnamenti della Via di Mano Sinistra. Composizione che, nonostante il minutaggio proibitivo (quasi nove minuti), riesce sempre a tenere col fiato sospeso per le innumerevoli variazioni stilistico-compositive e per la bellezza intrinseca dell’opera.
“ Luna Philosophum “ in pratica si tratta dell’outro del disco, strumentale e realizzata nel migliore dei modi, un modo elegante per congedarsi dall’ascoltatore dopo un disco veramente ottimo.
I Devotion Omega, dopo il buon demo datato 2008, ritornano sul mercato discografico con un’opera decisamente più matura della precedente, che mette in luce i notevoli punti di forza del progetto.
Una realtà dell’underground italico da supportare e di cui andare fieri.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 8,5/10

Tracklist

1. Ad Sataniel
2. Corpus Pater – Opus Mysterii
3. Spitus Filius – The Thorns Of Gimel
4. Animae Sanctus Spiritus – Aditus Satane
5. Luna Philosophum

Comments are closed.