sabato, novembre 18, 2017 00:43

Dethroned Christ – Roots of Ancient Evil (2010)

Dopo un silenzio superiore al decennio (se si esclude il best of “The Past Rituals” del 2007), i brasiliani Dethroned Christ ritornano sulla scena con “Roots of Ancient Evil”, una produzione ben strutturata e fluente, anche se povera di originalità.
Già fin dalle prime tracce infatti, si vede il dominio dei vocals oscuri di Hatewolf, onnipresenti e duri, che tendono a sormontare  eccessivamente le chitarre e la batteria, salvo in rari passaggi come nell’omonimo brano “Dethroned Christ” o nell’intro di “Prophecy Of Neferti”, dove viene lasciato il giusto spazio agli assoli. Questa scelta va parzialmente a penalizzare l’ascoltatore, che si trova davanti tracks interessanti rese tuttavia ripetitive da una voce opprimente e carica, che uniforma il tutto, sminuendo le capacità tecniche del gruppo, davvero rilevanti. A questo riguardo, ottima è la conclusiva “Your Worst Nightmare”, un outro tutta strumentale rapida e fiera, che si stacca per particolarità e bellezza da tutte le altre, dimostrando come i sudamericani abbiano tutte le carte in regola per un ritorno in grande stile.

Recensione a cura di: Akaah

Giudizio complessivo: 7,5/10

Tracklist

1 The Retourn
2 Lycantrophy
3 Death Squadrons
4 Dethroned Christ
5 Prophecy Of Neferti
6 The Art of War
7 Life After Death
8 Bael
9 Your Worst Nightmare

Comments are closed.