domenica, novembre 19, 2017 21:30

Der Stürmer – Transcendental Racial Idealism (2011)

Desterà, come sempre, non poche polemiche l’uscita del terzo full length degli ellenici DerStumer, già…il nome può trarre in inganno; proprio iniziando dal nome della band, un chiaro omaggio ad una nota testata giornalistica tanto in voga nella Germania neonazista, dagli anni che vanno dal 1939 al 1945, quindi, se non avete un orientamento politico affine alle tesi portate avanti in questo contesto non solo musicale…..lasciate perdere, evitate inutili e sterili critiche.
9 tracce compongono l’album, la durata totale non supera i 40 minuti di duro e puro NSBM, la musica aggressiva come può esserlo un’arma, i testi, una cruda propaganda nell’esprimere il desiderio di un ritorno alle antiche tradizioni, combattendo, come causa del loro declino, tutto   quello e quelli che abbiano potuto contaminarne la purezza: la guerra come soluzione finale.
Musicalmente l’album segue alla lettera, o meglio dire alla nota, quello che impone l’ortodossia del genere, ritmi sostenuti, pesantemente e volutamente violenti, inframmezzati da momenti di solenne e maestosa epicità.
Parliamoci chiaro, lasciando perdere l’orientamento politico, non possiamo non apprezzare la buona produzione ed esecuzione dell’album, ma si sa, a questo mondo è più facile evitare quello che viene considerato scomodo, senza concedere alcuna possibilità di discussione; un consiglio: provate a non sentire ma ad ascoltare.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 7/10

Tracklist

1. The Conqueror Than the Saint
2. Like a Thousand Sharpened Blades
3. Erasithanatos (The Tragedy of Heroic Pessimism)
4. Day of the Hunter
5. Iron Strife Towards Up High
6. Jus Sanguinis
7. Forces of Tradition
8. Gallant Defenders of the Last Bastion
9. Götterdämmerung

Comments are closed.