sabato, novembre 18, 2017 10:07

Deathspell Omega – Diabolus Absconditus (Ep, 2011)

Nuovo Ep per i leggendari Deathspell Omega, ancora una volta si tratta di una sola, lunga, traccia di quasi ventitrè minuti.
Prima di tutto qualche nota bio e discografica, come di consueto, anche se in questo caso, dovreste conoscere tutti quanti il progetto in questione.
Il combo si forma nel 1998, nel 1999 il primo demo (Disciples of the Ultimate Void), seguito l’anno successivo dal primo album (Infernal Battles); seguono tre meravigliosi split nel 2001, lo strepitoso album Inquisitors of Satan nel 2002.
Nel 2004 la svolta, il gruppo decide di affrontare un cammino ancor più arduo, dal black metal classico degli esordi si sposta verso un black metal d’avanguardia con sonorità particolarissime e abbraccia in toto la tematica lirica del Satanismo Ortodosso.
Si Monumentum Requires, Circumspice è la prima opera a godere di questo grosso cambiamento stilistico; seguono nel 2005 due split strepitosi e un Ep molto ambizioso e ben riuscito.
Siamo nel 2007 con il magnifico album Fas – Ite, Maledicti, in Ignem Aeternum; disco perfetto sotto ogni punto di vista. Seguono nel 2008 due compilation, due split e un Ep. Tutte le uscite sono, neanche a dirlo, qualitativamente superiori.
Nel 2009 è la volta del box in vinile contenente numerosi lavori del gruppo francese, seguito nel 2010 dall’immenso album Paracletus.
Arriviamo al 2011 dunque con questo Ep, finalmente pubblicato in cd e la release Diabolus Absconditus / Mass Grave Aesthetics in vinile.
Il disco è prodotto dalla Norma Evangelium Diaboli in un elegante cd digipack; per i collezionisti esiste una versione in vinile dove è stata racchiusa questa composizione e Mass Grave Aesthetics, originariamente uscito in cd digipack, come Ep, nel 2008.
La traccia che è stata scelta dai Deathspell Omega per questo disco era originariamente presente nello split Crushing the Holy Trinity (2005).
Questa la line-up del combo : Khaos – basso; Hasjarl – chitarre; Mikko Aspa – voce.
“ Diabolus Absconditus “ la traccia che è racchiusa nel disco è un lungo viaggio musicale, una lunga e tortuosa cavalcata black metal, suonata in maniera ineccepibile dai Deathspell Omega. Dopo un’introduzione di oltre un minuto, parte il brano vero e proprio con una costruzione d’insieme perfetta. Splendido il riff portante; meravigliose le scream vocals di Mikko Aspa. Lirica profondissima, con riferimenti dalla filosofia alla teologia passando per la metafisica. Il tutto senza risultare banale o già sentito; e questo è senza dubbio un enorme pregio del combo transalpino. Durante lo scorrere dei minuti troviamo numerose variazioni stilistico-compositive che donano ulteriore longevità ad una traccia perfetta dall’inizio alla fine. Splendida arte nera composta, arrangiata e suonata in maniera sublime.
Ep di un gruppo qualitativamente superiore e in continua ascesa in un mare di mediocrità totale che è diventata negli ultimi anni la scena black metal mondiale.
Attendo con ansia ulteriori sviluppi : ep, split, album o quant’altro anche se, temo, ci vorrà ancora un po’ di tempo prima di risentire il combo transalpino.
In due parole : da avere (meglio ancora, se possibile, l’edizione in vinile).

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 9/10

Tracklist

Diabolus Absconditus

Comments are closed.