mercoledì, novembre 22, 2017 20:13

Deathchain – Ritual Death Metal (2013)

Con questo sesto full length, i finnici Deathchain sembrano voler suggellare la loro ennesima evoluzione nell’ambito del Death Metal. Abbandonando definitivamente qualsiasi traccia di Trash, per chi non lo sapesse, la band era nata come rappresentante del genere Death/Trash, e pur mantenendo le basi sonore tipiche del genere, con Ritual Death Metal sembra si voglia esplorare quella parte più occulta e, come dice chiaramente il titolo dell’album, quella più legata alla forma rituale, che a tratti sembra sconfinare nel Black. Pur mantenendo fede alla monoliticità del Death, non si è precluso totalmente l’utilizzo della melodia, dando l’opportunità di imbattersi in momenti di pura atmosfera, che, per quanto oscura e mortifera, non preclude l’umana capacità di accostarsi alle emozioni e alle sensazioni, in questo caso, quello che potrebbe essere la sublimazione degli attimi estatici di un rituale; quindi potremmo parlare di un disco in cui non esiste una totale linearità, la noiosa staticità è stata accuratamente evitata, evolvendo ma mantenendo intatta l’anima devastatrice del Death.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1. Voice of Sharur
2. Stele ov the Vultures
3. Seven Asakku Shadows
4. Our Lady Under the Earth
5. King Pazuzu
6. Like Worms upon the Lands
7. Tiamat´s Eyes of Death
8. Abzu Doom

Comments are closed.