lunedě, novembre 20, 2017 17:06

Deadly Carnage – Sentiero II – Ceneri (2011)

Applauso ai Deadly Carnage: in una scena (italiana e non solo) satura di temi e sonorità triti e ritriti, i riminesi riescono a portare una boccata d’ossigeno necessaria e benvoluta.
Basta infatti ascoltare solo la opening track “Guilt of Discipline” per capire che i Deadly Carnage faranno strada. “Sentiero II – Ceneri”, quarta produzione di una discografia ancora giovane, è infatti un album interessante, ricco di spunti e colpi di scena. Tutti i sei brani sprizzano originalità difficile da rintracciare in altri gruppi underground, ben messa in risalto da un’ottima registrazione, capace di valorizzare appieno i vocals,  nonostante si tratti di una release autoprodotta. La parte strumentale risulta essere molto fluida, con gli strumenti che dialogano facilmente tra loro creando interessanti atmosfere. Ottimi anche i puntali inserti in synth.
Chicca finale la conclusiva “Ceneri”, con un ritmo rallentato, vocals arricchiti (e in italiano) e la peculiarità che il solo di batteria viene suonato dal batterista Marco solo usando le mani.

Recensione a cura di: Akaah

Giudizio complessivo: 8/10

Tracklist

1.Guilt of Discipline
2.Parallels
3.Epitaph Part I
4.Epitaph Part II
5.Growth and New Gods
6.Ceneri

Comments are closed.