sabato, novembre 18, 2017 13:34

De Magia Veterum – The Divine Antithesis (2011)

Amanti del Black Metal d’Avanguardia……ecco il disco che fa per voi : The Divine Antithesis, quarto full lenght per questa one man band olandese, 7 brani di assoluto, distorto, disarmonico e abrasivo Black Metal. Vi sfido a riconoscere in questa caustica miscela di sonorità al limite della schizofrenia, una parte orchestrale…eppure c’è, sicuramente riuscirete a sentire l’uso predominante delle tastiere anche se non creeranno atmosfere armoniche, anzi, renderanno tutto più folle. Nonostante tutto, grazie anche ad un considerevole miglioramento  nella produzione e nella registrazione, si riesce a captare una sottospecie di strana melodia, o per meglio dire, un collante  per un’infinità di effetti strani, urla, suoni….probabilmente un modo per riordinare logicamente questo “Caos” primordiale. A partire da Transfiguration fino ad arrivare alla conclusiva Angelical Deformity, tutto è un rapidissimo turbinio di “rumori” che avvolge e dissolve la malata essenza del divino, trasformandolo in disarmonici, convulsi ma decisamente complessi accordi : il caos è stato studiato fin nei minimi dettagli.
Disco molto particolare, se nella musica cercate sensazioni rilassanti….lasciate perdere.
Caoticamente perfetto.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 8/10

Tracklist

1.Transfiguration
2.The Stench of Burning Wings
3.The Flaming Sword
4.The Heavens
5.Torn Between Ruins, Faith and the Divine
6.Burning Hands and a Crown of Flames
7.Angelical Deformity

Comments are closed.