sabato, novembre 18, 2017 13:50

De Magia Veterum – In Conspectu Divinae Majestatis (2010)

Nuovo lavoro del poliedrico artista olandese conosciuto col monicker di M.
Il progetto De Magia Veterum nasce nel 2003 e si tratta, come avrete capito da quanto scritto in precedenza, di una one-man band.
Nel corso degli anni (nel 2005 la prima uscita discografica) ha saputo regalare agli amanti del black metal sonorità interessanti unite a tematiche mai banali.
Ha rilasciato due demo, due ep e due Full-length finora; fra gli album non si può non citare lo splendido Migdal Bavel del 2009.
Il materiale presente per questa release era stato registrato per uno split che non è mai venuto alla luce e nel 2010 è stato messo online dallo stesso artista in download gratuito presso la piattaforma bandcamb (http://gnawtheirtongues.bandcamp.com/album/in-conspectu-divinae-majestatis-sept-2010).
“ Whirlwind Of Fleeting Death “ black metal sparato a mille con un ritmo incessante, batteria disumana, voce in scream raggelante, riff di chitarra e basso assolutamente perfetti. Tutto sembra risplendere di una profonda luce nera che ammalia e allo stesso tempo respinge l’ascoltatore. Ma ormai non c’è più tempo ne modo di liberarsi, l’artista olandese vi ha imprigionato all’interno della sua profonda creatura denominata De Magia Veterum e non farà sconti ne prigionieri. Meravigliose le variazioni ritmiche presenti nel brano. Splendide le pause improvvise seguite da ripartenze assassine. Ottimo inizio.
“ The Golden Throne “ riff dissonanti, composizione estremamente intricata, complessa, ricca di riferimenti occulti e con un meraviglioso riff portante che guiderà la composizione dall’inizio alla fine. Meravigliosi gli inserti di chitarra, i giri ritmici di basso e batteria e, ovviamente, le scream vocals esasperate di M. che impreziosiscono il brano e lo colorano con forti tinte nere. Con tutta probabilità la migliore composizione del lotto.
“ In Conspectu Divinae Majestatis “ ennesima traccia violenta, potente, esasperata come sempre dalle scream vocals di M. e dall’incessante muro sonoro eretto da chitarra, basso e batteria. Non mancano repentini cambi di ritmo e tempo che spezzano in due la composizione ma che anziché togliere tensione, la alimentano, creando dei notevoli picchi qualitativi. Ennesima canzone indovinata.
“ Empire of Emptiness “ l’ultima composizione alimenta al meglio un disco estremamente particolare; articolato, che merita numerosi ascolti prima di poter essere recepito pienamente. Splendida tessitura ritmico-compositiva; ottima prova vocale e, come sempre, liriche interessanti. Traccia che chiude al meglio un lavoro estremamente variegato e dinamico.
Black metal classico ma allo stesso tempo con quel qualcosa in più che non annoia mai e che spinge l’ascoltatore ad un ulteriore ascolto approfondito per capire meglio l’operato del compositore olandese.
Ottimo Ep, attendo impaziente la nuova uscita discografica per ascoltare verso quali direzioni andrà il progetto.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 8/10

Tracklist

1.Whirlwind Of Fleeting Death
2.The Golden Throne
3.In Conspectu Divinae Majestatis
4.Empire of Emptiness

Comments are closed.