martedž, aprile 24, 2018 10:24

Crest Of Darkness – In The Presence Of Death (2013)

Dopo 6 lunghi anni dalla pubblicazione dell’ultimo album, ecco l’ultima release dei norvegesi Crest of Darkness che, a mio avviso, continuano a rispettare le attese degli estimatori di quel genere cos√¨ ostico da recepire che √® il Satanic B.M.. Sempre ligi nel non deludere le aspettative del Signore delle Tenebre, i Crest of Darkness presentano un Black Metal legato all’ortodossia delle origini, monolitico e poco orpelloso, pur non disdegnando l’introduzione di alcune parti melodiche che, a mio avviso, danno quel tocco macabro in pi√Ļ che non guasta. Avvalendosi di una produzione ed un’esecuzione che si sono ottimizzate nel tempo, In Presence of Death √® un album che non presenta nessun tipo di innovazione o di sperimentazione, e questo, per la maggior parte dei critici, potrebbe essere una pecca, a mio avviso, √® il suo pregio, perch√©, inutile dilungarsi con parole che tanto non verranno mai ascoltate da chi non vuol sentire ragione, questo genere non pu√≤ avere evoluzioni macroscopiche e, a quanto pare, il persistere e resistere arroccandosi su sonorit√† che non fuoriescono da canoni ben precisi, sembra iniziare a dare frutti, negli ultimi periodi possiamo assistere alla rinascita del genere in questione, ultimo bastione dell’estremo in ogni sua forma e sfaccettatura. Disco consigliato ai cultori del Lato Sinistro e a chi cerca un Black Metal dalle origini pi√Ļ incontaminate.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1. Intro
2. In the Presence of Darkness
3. Demon Child
4. Redemption
5. The Priest from Hell
6. Welcome to My Funeral
7. Womb of the Wolf
8. Vampire Dreams
9. From the Dead
10. The Day Before She Died

Comments are closed.