sabato, novembre 18, 2017 00:43

Craft- Void (2011)

Dopo sei anni di silenzio, gli svedesi Craft ritornano sulle scene internazionali con Void, un album dalle tracce incisive e aggressive, certamente più convincente del precedente “Fuck the Universe”.
I brani, dalla durata piuttosto lunga, si caratterizzano dalla prepotente presenza delle chitarre, graffianti anche se non particolarmente rapide nell’esecuzione, che sostengono con energia i vocals in growl profondo del leader Mikael Nox, dalla qualità un po’ sprecata, visto i testi piuttosto banali che interpreta.
Controproducente risulta inoltre la scelta, annunciata anche al momento della pubblicazione, di optare per un drumming programmato scartando tutto quanto prodotto durante la recording session con il batterista Dirge Rep. Infatti, nonostante la registrazione sia di buona qualità, la potenza e la fluidità della batteria  si avvicina solo lontanamente al tocco di un musicista, pur session man. Da rivedere.

Recensione a cura di: Akaah

Giudizio complessivo: 7,5/10

Tracklist

1.Intro (John’s Nightmare)
2.Serpent Soul
3.Come Resonance of Doom
4.The Ground Surrenders
5.Succumb to Sin
6.Leaving the Corporal Shade
7.I Want to Commit Murder
8.Bring on the Clouds
9.Void

Comments are closed.