sabato, novembre 18, 2017 13:51

Cosmic Church – Unohdetun Rituaalin Planeetta (Demo, 2008)

Secondo demo per i finlandesi Cosmic Church che dopo la malaparata di “The Blessing”, demo d’esordio piuttosto scialbo e privo di contenuti degni di nota, riescono a dimostrare il proprio valore con “Unohdetun Rituaalin Planeetta”, una breve demo in cui è evidente come in pochi anni la band sia stata in grado di trovare un proprio stile e di avviarsi verso la giusta strada.
I brani, caratterizzati come nella release precedente da una registrazione molto grezza e decisamente home-made, risultano avere finalmente degli elementi propri, anche se l’influsso delle grandi band old school è ancora ben visibile, soprattutto per quanto riguarda il tempismo dei cambi di ritmo e i vocals, molto oscuri e aggressivi.
Dal punto di vista strumentale, si nota un grande sviluppo della tecnica del gruppo, che in due anni ha affinato in maniera decisa le proprie capacità e aver rimediato agli errori dovuti alla mancanza di esperienza, pur non proponendo nulla di smisurato. Imponente e marziale è la batteria, specialmente in tracks come “Stars” e “Energy of A and O”, dura e irruente la chitarra di Luxixul Sumering Auter, che riesce a trovare anche dei brevi spazi di sviluppo personale come unico accompagnamento allo scream.
Particolari risultano infine anche i testi che, non essendo più esclusivamente in lingua finna, permettono al combo di Tampere di uscire dal bozzolo del mercato nazionale nordico ed essere apprezzati, seppur parzialmente, anche da un ascoltatore esterno.
Un buon passo avanti.

Recensione a cura di: Akaah

Giudizio Complessivo: 6,5/10

Tracklist

1.Voice of the Universe
2.Beyond the Invisible Walls
3.Unohdetun Rituaalin Planeetta    (Pianeta del dimenticato rituale)
4.Stars…
5.Energy of A and O
6.Sea of Atrophy

Comments are closed.