lunedě, novembre 20, 2017 05:47

Cosmic Church – Tähtisumun Kuilu (Demo, 2008)

Terza produzione per i finalndesi Cosmic Church, “Tähtisumun Kuilu” (“L’abisso della nebulosa“), che succede ad un’altra breve release, quella di “Unohdetun Rituaalin Planeetta”, smentendone clamorosamente il notevole sviluppo tecnico e formale raggiunto, tanto che sembra che la band in questo caso abbia scelto di produrre un demo “per far numero”, senza curarne né i contenuti né la forma.
Le tracce, senza quasi alcuna eccezione, sono mediocri e molto sottotono rispetto a quanto il combo finlandese aveva fino ad allora prodotto, anche a causa di una cattiva registrazione che rende incomprensibili innanzitutto i testi, interpretati con uno scream maledetto e tormentato ma troppo monotono e in fin dei conti poco incisivo, ma che impedisce soprattutto di distinguere la chitarra del frontman Luxixul Sumering Auter  e il basso dalla batteria di Profundiis, unico in grado di dare originalità e verve a delle tracce-fotocopia, dal ritmo troppo cadenzato e ripetitivo e penalizzate anche dalla scelta inopportuna nella durata, davvero eccessiva (tranne “Halki Aikojen ja Avaruuden”, tutti i brani superano abbondantemente i 6 minuti).
L’unica track che arriva alla sufficienza è “Hiljaisuuden Sinfonia”, dove la chitarra trova qualche minimo spazio in cui farsi sentire – da solista o in dialogo con la ritmata batteria- a scapito dei vocals, senza rimanere in questo modo mera componente di quella incredibile ma soprattutto inaspettata confusione che i finlandesi sono riusciti a creare all’interno di questa produzione.
Un peccato mortale, vista le buone capacitĂ  precedentemente espresse.
La fretta a volte è cattiva consigliera.

Recensione a cura di: Akaah

Giudizio Complessivo: 5/10

Tracklist

1.Tuhannet Säteet Taivaalla
2.Torni
3.Halki Aikojen ja Avaruuden
4.Hiljaisuuden Sinfonia
5.Mielen Porttien Aukaiseminen
6.Tähtisumun Kuilu

Comments are closed.