luned, novembre 20, 2017 05:41

Cerekloth – Pandemonium Prayers (Ep, 2008)

Ep edito dalla Blood Harvest, realizzato in 7″ edizione limitata.
Questo gruppo proveniente dalla Danimarca vede all’interno membri di svariati altri progetti black / death metal.
Il gruppo è sorto dalle ceneri degli immensi Church Bizarre.
Il genere proposto è un death metal di vecchia scuola realizzato con un perfetto mix di tecnica e marciume sonoro.
La line up del progetto per questo disco è la seguente : JBP – voce (Church Bizarre); A. Larsen – chitarre  (Church Bizarre) ; C. Nørgaard – basso (Church Bizarre); H. Engkjær – chitarre; C.S. Johansson – batteria.
“ Pandemonium Prayers “ dopo un dialogo introduttivo ripreso da un film storico, dopo appena sei secondi ci ritroviamo immersi nel muro sonoro del combo. Pura violenza nera senza possibilità di scampo. Immensa la prova vocale di JBP che ci vomita addosso tutta la sua rabbia con un growl incredibile. Dopo un minuto e mezzo trova spazio un velocissimo fraseggio chitarristico ai confini col thrash più marcio. Bestiale il drumming di  C.S. Johansson vero e proprio animale dietro il drumkit. Dannatamente potente il muro sonoro eretto dal combo danese su cui si staglia il potentissimo growl del singer JBP.
“ Lunatic of God’s Creation “ Omaggio ai re del death metal più oltranzista e satanico. Vale a dire i mitici Deicide. Un nome una leggenda. Ottima cover, dal punto di vista strumentale ineccepibile, realizzata splendidamente grazie ad un drumming disumano e a ottimi cambi di tempo e ritmo che rafforzano l’operato di chitarre e basso. Ovviamente a livello vocale nessuno può arrivare al livello dell’originale. Ovvero : Glen Benton. A parte questa piccola cosa si tratta comunque di un eccellente tributo ai Deicide in un crescendo di devastazione sonora totale.
“ Touch of the Scythe “ L’ultima traccia del lotto colpisce in pieno volto l’ascoltatore con una violenza incredibile. Stratosferico il growl di JBP che alimenta la potenza sonora creata magistralmente dai musicisti del gruppo danese. A ridosso del secondo minuto trova spazio uno splendido fraseggio chitarristico tecnicamente ineccepibile che dona ulteriore bellezza al pezzo. Molto elegante il finale del brano. Superati quattro minuti e mezzo, nel tempo rimanente si sente un soave synth che disegna un’eterea melodia che ci porta dolcemente negli ultimi solchi del vinile. Potenza sonora incredibile, resa perfetta e grandissimo marciume nero.
Splendida la produzione che esalta la grandezza compositiva del combo danese.
Spero di poter avere presto fra le mani il primo full del progetto.
Per ora non mi resta che consigliarne l’acquisto a tutti gli amanti del death metal vecchia scuola.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio Complessivo : 8/10

Tracklist

1.Pandemonium Prayers
2.Lunatic of God’s Creation (Deicide cover)
3.Touch of the Scythe

Comments are closed.