lunedž, novembre 20, 2017 13:22

Celestial Bloodshed / Urfaust (Split, 2011)

Ep edito dall’etichetta discografica norvegese Terratur Possessions sotto forma di vinile sette pollici nei solchi del quale troviamo due esponenti storici della Nera Fiamma : Celestial Bloodshed ed Urfaust.
Nel primo lato del vinile, troviamo i I norvegesi Celestial Bloodshed; progetto che prende forma nel 2000 e si sviluppa discograficamente parlando dal 2001 con il primo demo intitolato Mitt Rike.
Seguirà nel 2006 un Ep denominato semplicemente Celestial Bloodshed che andrà a sorreggere il primo full-lenght del combo, uscito nel 2008 ed intitolato Cursed, Scarred and Forever Possessed.
Nel 2011 è la volta del ritorno discografico per questo progetto (anche se, allo stato attuale, non si sa se il progetto sia ancora attivo oppure no).
La composizione scelta per lo split è una traccia demo registrata nel 2006 dal combo norvegese con alla voce Steingrim Torson Brissach.
Le tematiche liriche del combo norvegese sono da sempre legate con il tema portante del black metal vale a dire il satanismo.
Per quanto riguarda lo stile musicale proposto, i Celestial Bloodshed si affidano ad un primitivo quanto efficace black metal di stampo old-school.
‚Äú Mitt Rike ‚Äú produzione marcescente; riff chitarristici opprimenti, voce in scream perfetta : gelida e personale. La traccia √® una cavalcata di puro e incontaminato black metal come da sempre il combo norvegese ci ha abituato. Nella composizione troviamo la classe, l’assoluta maestria compositiva e l’eleganza che da sempre contraddistingue le uscita a nome Celestial Bloodshed. Pura arte nera.
Finito il lato dedicato ai norvegesi Celestial Bloodshed è la volta del progetto olandese Urfaust.
Il progetto nasce nel 2003 e diviene discograficamente attivo l’anno successivo con la release del primo demo intitolato Urvaterlicher Sagen.
Sempre nel 2004 √® la volta del primo album, Geist ist Teufel, di una bellezza incredibile e che getta le solidissime basi per un futuro pi√Ļ che promettente, in pratica fin da subito consacra il combo olandese come una delle realt√† pi√Ļ promettenti della scena nera mondiale.
Il secondo full, nel 2005, intitolato Verr√§terischer, Nichtsw√ľrdiger Geist dimostra ampiamente lo strapotere artistico del combo.
Nel 2006 e 2007 escono due split fondamentali, perch√© aggiungono ulteriore stratificazione sonora al combo, fra il 2008 e il 2009 escono due Ep ed uno split, ancora una volta piccoli capolavori di black metal d’atmosfera, d’avanguardia, particolarmente intriso di ritualit√† e di occultismo.
Nel 2010 √® la volta del terzo album, Der freiwillige Bettler, che segna il ritorno prepotente sulle scene del combo olandese. Pura poesia a met√† fra la furia black metal e l’atmosfera placida.
Nel 2011 √® la volta di questo split e la traccia qui presente √® tratta proprio dalle sessioni di registrazione dell’album Der freiwillige Bettler.
Questa la formazione : VRDRBR  Рbatteria; IX Рvoce, chitarre, tastiere.
Le tematiche liriche vanno dal nichilismo, alla magia rituale, passando per l’occultismo e la morte.
Lo stile musicale proposto √® un particolarissimo black metal d’atmosfera.
‚Äú Der K√∂nig in Thule ‚Äú molto particolare e molto diversa dal black metal proposto dai norvegesi Celestial Bloodshed (com’√® giusto che sia) cos√¨, fin dai primi secondi, ci appare questa traccia degli olandesi Urfaust. Ancora una volta il duo, opta per un testo in tedesco e per una costruzione musicale in perfetto equilibro fra black metal e musica d’atmosfera. Il risultato? Un elegante traccia mortifera che chiude al meglio lo split.
A conti fatti, seppur molto breve (due soli brani) lo split risulta vincente, viste le qualità espresse da entrambi i progetti coinvolti.
Consigliato ad amanti e sostenitori del genere.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1.Celestial Bloodshed – Mitt Rike
2.Urfaust РDer König in Thule

Comments are closed.