lunedě, novembre 20, 2017 05:31

Catamenia – VIII – The Time Unchained (2008)

I Catamenia tornano per l’ennesima volta sul mercato con l’ennesimo disco, ne sentivate la mancanza?
Io personalmente no, anche se ad essere onesto i primi dischi mi erano piaciuti molto, ora però hanno preso la strada di una involuzione che inizia ad essere pericolosa.
Gli esordi si caratterizzarono per un Black Metal melodico ma comunque sia ancorato alla Tradizione, in questo 2008 invece è tutto il contrario, ossia che il Black Metal è una misera appendice.
La commercializzazione è praticamente completa, anche perché spesso i Catamenia si buttano sulla ricerca del ritornello catchy, oppure della voce pulita a tutti i costi.
I risultati?
Mediocri ed innocui perché svuotano la band da ogni cattiveria.
Qualche canzone è carica, al limite sfiziosa ma non si possono tollerare brani come ad esempio Fallen, una pacchianata Rock senza capo ne coda.
Dispiace parlare di un gruppo così, che almeno in tempi remoti fece vedere cose buone, ma come si dice a volte i miti decadono… avanti i prossimi.

Recensione a cura di: BurdeN

Giudizio Complessivo: 5/10

Tracklist

1.Garden Of Thorns
2.Alive… Cold… Dead!
3.Tuhon Oma
4.Dominion
5.The Time Unchained
6.Embody And Behold
7.Fallen
8.Uhrimalja
9.Road Of Bones
10.The Last Day Before…

Comments are closed.