luned, novembre 20, 2017 05:33

Blood Red Fog / Musta Kappeli (Split, 2007)

Split tra due ottimi progetti di black metal finlandese.
Nel primo lato troviamo il black metal act Blood Red Fog, progetto creato nel 2004 da B.R.F. e iniziato l’anno successivo (discograficamente parlando) con il primo demo.
Questo split arriva dopo un demo e un ottimo full.
Classico black metal finlandese con tempi sparati e ottimi cambi di tempo.
“ Wander in the Dark “ è il brano che rappresenta il lato dedicato ai Blood Red Fog. Il brano parte subito in un determinato modo. Ritmiche lente, depressive e prettamente nordiche per freddezza. Ma la lentezza è solo un vago ricordo una volta superata l’introduzione. Superati i primi trenta secondi,  infatti,  il brano cambia radicalmente e si sposta su lidi black metal. Ottima la voce in scream di B.R.F. Che, in alcuni momenti durante le sue urla disumane, ricorda l’intramontabile scream di Dead (r.i.p.). Superato il primo minuto troviamo di nuovo un cambio di tempo che spiazza completamente l’ascoltatore e le ritmiche tonano lente e sofferte. Poi ancora una cambio di ritmo, stavolta letteralmente drastico. Dal secondo minuto ci troviamo di fronte un brano prepotentemente black metal con un’intensità fenomenale nella parte strumentale soprattutto per via dei riff chitarristici. Giunti ai due minuti e mezzo il brano cambia di nuovo grazie a degli inserti chitarristici che propongono riff meno tirati e la drum-machine che si fa meno violenta e più “ragionata”. In questa parentesi lo scream di B.R.F. Si fa sempre più imponente ma rimane un po’ “sommerso” dal muro sonoro creato, anche per via della produzione volutamente raw del brano che condisce la composizione di quel “quanto” che basta a renderla bellissima. Giunti al quinto minuto ascoltiamo degli splendidi synth che cambiano ancora una volta volto al pezzo.
Il lato B è invece dedicato ai Musta Kappeli progetto del super impegnato Molestor Kadotus (voce, chitarra e batteria) e IkiHorros (synth).
Ci propongono un particolarissimo black metal con ricchi spunti atmosferici realizzati con ottimi synth da IkiHorros.
“ Kohti Lopullista Surmaa  “ sembra la naturale continuazione del brano precedente. Quantomeno all’inizio. Dopo pochi secondi si realizza, però, che la proposta del progetto Musta Kappeli è completamente differente rispetto a quella proposta da Blood Red Fog.  Molestor Kadotus si occupa di chitarra, batteria e voce che non è in scream ma è “narrante” in clean per gran parte della composizione. Trova la sua aspirazione migliore quando il bravissimo IkiHorros alle prese con i synth esegue un ottimo tappeto sonoro sul quale si staglia magnificamente lo scream del buon  Kadotus. Anche in questa composizione non mancano i cambi di tempo e ritmo. Dopo la prima parte recitata in clean e particolarmente evocativa, ne segue una più classicamente black metal. Superati i tre minuti si possono ascoltare rumori che sembrano naturali e che in realtà sono prodotti magnificamente dai synth di IkiHorros mentre la batteria di  Molestor Kadotus si assesta e trova il ritmo migliore. La composizione riparte con un perfetto scream dello stesso  Molestor cui segue una lunga parte in clean. Al termine il brano torna ad essere decisamente più duro e oscuro con un ottimo cantato in scream e delle ritmiche più sostenute.
Grande split che evidenzia le ottime qualità di tutti e due i progetti.
Notevole anche la produzione che mette in risalto l’ottimo songwriting tipico dei migliori black metal act finlandesi.

Recensione a cura di: Darkthrone85

Giudizio Complessivo: 7,5/10

Tracklist

Blood Red Fog
1.Wander in the Dark

Musta Kappeli
2.Kohti Lopullista Surmaa

Comments are closed.