sabato, novembre 18, 2017 19:37

Blood Red Fog / Funerary Bell (Split, 2009)

Interessante split prodotto dall’etichetta Obscure Abhorrence Productions fra due ottime realtà del sottobosco nero finlandese.
Da una parte troviamo i Blood Red Fog che si formano nel 2004 e dall’anno successivo immettono sul mercato il primo lavoro discografico seguito l’anno successivo dal primo album, un full length di puro black metal dalle forti tinte tipiche nordiche.
Dopo l’ottimo full, è la volta di uno split nel 2007 e di un e nel 2008. Lo stile compositivo del combo è cambiato e maturato col tempo.
Questa la formazione del combo : B.R.F. – Voce e strumenti; Desolate – basso; Profundiis – batteria, synth; Shu-Ananda – batteria, chitarra solista e vooce clean.
“ Hang Above the Soil “ Brano che parte subito alla grande con una prova grandiosa dell’intero combo finnico. Come da tradizione immensi gli inserimenti chitarristici che donano sia melodia che malinconia alla traccia. Ottime le scream-vocals così come il ritmo sostenuto dalla batteria e i vari cambi di ritmo e tempo che donano longevità al tutto senza far annoiare l’ascoltatore durante lo scorrere dei minuti. Dopo due minuti e mezzo di puro marciume nero trova spazio una pausa sapientemente condita da arpeggi chitarristici, distorti quanto basta, per ottenere uno straordinario effetto finale. La ripartenza è letale anche se si assesta su lidi più vicini al depressive che al black metal classico. Grandissimo pezzo. Con un immenso B.R.F.
“ Leave Only Ashes “ Ritmo forsennato realizzato dal drummer; splendide le incursioni chitarristiche così come la voce in scream (sofferta e profonda). Superato il primo minuto e mezzo la composizione cambia drasticamente, grazie ad una pausa veloce seguita da una ripartenza ai confini col doom più funereo e marcio. La putrescenza compositiva è notevole e va certamente premiata.
Finita la parte dei Blood Red Fog è la volta di un altro combo finnico.
Sto parlando dei Funerary Bell. Il duo si forma nel 2007 e nello stesso ano rilascia il primo disco promozionale, seguiranno poi uno split (questo) nel 2009 e un successivo Ep.
Questa la line-up del progetto : Invoker of the Shadows: voce, chitarra e batteria; Templar of the Seven Suns: basso e chitarra.
“ Guardian of my Infernal Path “ Traccia potente e veloce contraddistinta da un ottimo drumming e da splendidi intarsi chitarristici che donano un pizzico di melodia nella putrescente composizione. Ottime le scream vocals di  Invoker of the Shadows. Grandiosi gli inserti chitarristici così come il lavoro ritmico creato da basso e batteria che erigono un vero e proprio muro ritmico impenetrabile.
“ Creation of Ever-Haunting Ghost “ Composizione che si differenzia molto rispetto alla precedente. Dopo un’introduzione particolarmente malvagia venivamo pervasi da un ritmo medio-alto caratterizzato da splendidi arpeggi e inserimenti chitarristici diabolici. Traccia perfetta che esalta tutte le numerose qualità del duo finlandese. Senza dubbio, insieme alla prima traccia dei Blood Red Fog, la migliore composizione dell’intero split. Da brividi i giri armonici scanditi con precisione ed eleganza dal basso di  Templar of the Seven Suns.
“ He is Here “ Composizione magnifica che chiude al meglio l’intero lavoro. Realizzata con voce scream acuta e particolarmente sofferta. La parte del leone spetta proprio alle scream vocals di Invoker of the Shadows e agli splendidi inserimenti chitarristici di  Templar of the Seven Suns.
Due ottimi progetti del florido underground nero finlandese sempre pronto a regalarci nuovi talenti della fiamma nera.
Da supportare.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio Complessivo : 8/10

Tracklist

Blood Red Fog
1.Hang Above the Soil
2.Leave Only Ashes

Funerary Bell
3.Guardian of my Infernal Path
4.Creation of Ever-Haunting Ghost
5.He is Here

Comments are closed.