sabato, novembre 18, 2017 10:02

Blackhorned – In a Swarm of Flaming Shadows (Ep, 2011)

Il progetto danese Blackhorned ritorna sul mercato discografico con un ottimo Ep che mette in evidenza praticamente tutte le caratteristiche migliori del gruppo.
Disco auto-prodotto dagli stessi Blackhorned e rilasciato in un cd slim-case.
Il gruppo nasce nel 2001 come side-project Atziluth, poi via via release dopo release prende sempre più la forma della band vera e propria e nel 2009 colore che affiancavano negli spettacoli live Atziluth diventano membri del gruppo anche in studio.
Dal 2001 al 2003 il combo danese sforna ben quattro demo e uno split che spianano la strada al primo full-length del 2004, intitolato “Arrival of the Firedemon”. Seguono nel 2004 e 2005 un demo e un ep, nel 2007 è la volta del secondo album “Dawn of Doom”.
Nel 2008 esce il terzo full-length “Lost in a Twilight World” seguito nel 2010 dal quarto album “Dark Season”. Nel 2011 è la volta di questo nuovo lavoro intitolato “In a Swarm of Flaming Shadows”.
Questa la formazione : Atziluth – voce, chitarre; Beast – basso; Danni Jelsgaard – batteria; Skoll – chitarre.
Lo stile musicale proposto dal combo danese è una sapiente miscela di black e thrash metal intrisa di liriche horrorifiche e occulte.
“  In a Swarm of Flaming Shadows “ si parte subito alla grande con la title-track. Introduzione bellicosamente epica, perfetta per il proseguo. Dopo pochi secondi si entra nel vivo con un ritmo tirato e potente coadiuvato dalla grande performance corale del combo danese. Interessanti le scream vocals, incessante il muro ritmico composto da batteria e basso, perfetti gli inserimenti chitarristici che, assieme alle variazioni stilistico-compositive, donano nuova linfa vitale al brano.
“ Black Banners of the Damned ” con la seconda traccia del lotto, il combo danese, continua a fare sul serio grazie ad un black metal diretto e personale. Ottimo il lavoro chitarristico di Skoll e  Atziluth; straripante il muro ritmico con una performance molto buona di Danni Jelsgaard dietro la batteria e l’aiuto prezioso di Beast al basso; eccellenti le scream vocals di  Atziluth.
“ A Timeless Curse “ una maledizione senza tempo, così è intitolato questo terzo brano della release. Ottima l’introduzione, splendido l’incedere mai troppo eccessivo o fuori luogo, l’ottima produzione fa il resto facendo percepire all’ascoltatore anche la più piccola sfumatura compositiva. Ottimo il songwriting; Atziluth risulta perfetto fra scream vocals e chitarre, così come il resto del gruppo che lo supporta a dovere. Con tutta probabilità si tratta della traccia migliore della release.
“ Infernal Journey “ l’ultima composizione del disco è un’incessante cavalcata black metal sbattuta nelle orecchie dell’ascoltatore. Scream vocals perfetti, sapiente costruzione strumentale e composizione che regala l’ennesima buona prova del combo danese.
Ottima release, caldamente consigliata ai cultori del genere, in attesa di un nuovo lavoro targato Blackhorned.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 8/10

Tracklist

1. In a Swarm of Flaming Shadows
2. Black Banners of the Damned
3. A Timeless Curse
4. Infernal Journey

Comments are closed.