sabato, novembre 18, 2017 00:41

Black Witchery – Inferno of Sacred Destruction (2010)

Terzo full lenght per gli statunitensi Black Witchery o, sarebbe meglio dire, un nuovo capitolo aggiunto alla loro Bibbia blasfema e dissacrante. Sono veramente poche le bands nordamericane che  affrontano questo genere di tematiche in forma così irrispettosa e sacralmente immorale, e, con questo album la band si eleva al rango di “entità demoniaca” vera e propria. In soli 26 minuti, tale è la durata del disco, riesce a vomitare una tale massa di odio e di Male, da poter seppellire l’intero genere umano. 26 minuti completamente privi di qualsiasi forma di melodia, in cui il basso detta legge creando quell’atmosfera oscura,opprimente e soffocante mentre il bellicoso suono della batteria, stritola e polverizza  i resti di quella che era la dignità della debole razza umana. Non si riscontra molta differenza tra un brano e l’altro, forse Ascension of the Obscure Moon si differenzia nell’essere ancora più diabolica e maligna nel devastare anime deboli e vulnerabili.. Evitiamo l’inutile ricerca di novità sonore o sperimentazione, sicuramente non ne troveremo, ma se quello che cerchiamo è dissacrante e feroce Satanic Black Metal , questo è l’album giusto..

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1.Holocaustic Church Devastation
2.Antichrist Order of Holy Death
3.Apocalyptic Carnage
4.Barbarism Domination
5.Inferno of Sacred Destruction
6.Kingdom Against Kingdom (Conqueror cover)
7.Sepulchral Witchcraft
8.Ascension of the Obscure Moon

Comments are closed.